Quotidiano di informazione campano

“Le donne, i bambini e la guerra”, il nuovo libro di Maria Franzè

RADIO PIAZZA EVENTI

Sabato 24 maggio, presso Ex Circus di Roma (Via della Vetrina, 15), sarà presentato il nuovo libro di Maria Franzè intitolato “Le donne, i bambini e la guerra“, edito dalla GM Press.

L’autrice ha scelto di suddividere questo testo in due parti: Ritratti d’infanzia e Corrispondenze.

Nella prima parte sono presenti i bambini, depositari di profonda saggezza rispetto a una società sempre più disumana e folle. Bambini, speranza di un futuro migliore, segnati da colpe e responsabilità di un mondo senza pietà, immerso in un divenire immutabile. E là dove c’è l’infanzia, c’è sempre la presenza eroica di una donna, àncora di salvezza.

Un filo sottilissimo lega i vari personaggi della seconda parte, in una ragnatela di destini incrociati. Essi vivono, spesso, in paesi lontani, amandosi; altre volte, pur abitando nella stessa casa, gli unici sentimenti condivisi sono l’odio e la paura.

Incomunicabilità e dramma, amore, passione e libero arbitrio. Differenti luoghi del mondo e diverse epoche storiche, ma quasi identici vissuti.

Il distacco, la fuga da guerre e miseria alla ricerca di pane e libertà uniscono Ritratti d’infanzia e Corrispondenze, le due sezioni che compongono “Le donne, i bambini e la guerra”.

Il libro è disponibile sul sito ufficiale della casa editrice, negli store online e nelle librerie di tutta Italia.

Maria Franzè nata nel 1969 a Vibo Valentia (VV), attualmente vive e lavora a Roma.

Pubblicazioni

2014 Ebrezza (poesia), AA.VV. antologia Il mare tra le righe [Morgan Miller editore].

2014 Speranza (poesia), AA.VV. antologia Sfumature di attimi [Sensoinverso edizioni]. Premio letterario.

2014 Arso nel vuotoGuardando altroveCome l’universoQuel sogno (poesie), AA.VV. antologia 500 poeti dispersi libro v [La lettera scarlatta edizioni]. Premio letterario.

2011 Noi due, perduti e lontani (testo in prosa) AA.VV. antologia Lettere dal fronte [Keltia editrice].

2009 Il risveglio (racconto) [editore Il filo].

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.