Quotidiano di informazione campano

LECTURA DANTIS – Quinto incontro

0

Puntualmente (come nei precedenti quattro appuntamenti) il 22 Novembre 2013 si è svolto il quinto e ultimo incontro culturale del Convegno Lectura Dantispresso la Pro-Loco di Saviano. La conclusione del Convegno è stata legittimamente dedicata al promotore del Convegno Prof. Antonio Tafuro che ha rinnovato negli ascoltatori lemozione per il grande capolavoro di Dante  Ha introdotto la seduta la Prof.ssa Costanzo Aschettino Presidente della Pro -Loco con i ringraziamenti ai cinque relatori del convegno: Il Preside Prof. Vincenzo Ammirati, la Prof.ssa Paola Ammirati, la Prof.ssa Carla Sorrentino, il Prof. Mario Dura e il Prof. Antonio Tafuro. Ha ringraziato, poi, Il Sindaco di Saviano Dott. Carmine Sommese e i componenti dellAmministrazione Comunale, che con il loro grande impegno e disponibilità hanno permesso la realizzazione del progetto. Un grazie, ancora, è andato ai rappresentanti della Compagnia teatrale Pathos: Rita Tufano, Maurizio Perretta, Miriam Iovino, Felice Esposito e Peppe Pierro, che hanno recitato egregiamente i versi dei canti proposti. Infine sono stati fatti gli elogi agli alunni delle scuole che sono stati presenti agli incontri in modo assiduo ed interessato e a tutti i cittadini amanti della cultura. Il Prof. Antonio Tafuro ha commentato, poi, con estrema chiarezza e sintesi il sesto Canto  dellinferno dedicato ai Golosi. Il suddetto canto, dal tema politico si svolge nel terzo cerchio e sembra essere composto da Dante sottoforma di una composizione teatrale formato dal prologo (Ingresso con Cerbero) il Coro (le anime) e luscita (con il dialogo del Fiorentino Ciacco). Cerbero, orribile mostro a tre teste, posizionato sulla porta dngresso da Plutone il Dio dellinferno, oltre ad impedire luscita e lentrata delle anime con il suo latrare, graffia e scuoia i dannati che subiscono la punizione del vizio e della gola. La soddisfazione dellodorato tramite i cibi è punita in questo luogo dal fetore della terra nella quale sono costretti a sprofondare il eterno. Il Convegno si conclude con la lettura dei versi del VI° Canto ad opera di Rita Tufano e Maurizio Perretta. Gli applausi e gli apprezzamento finali della platea ai relatori ha confermato il successo e linteresse delliniziativa culturale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.