Quotidiano di informazione campano

Legge elettorale: sì alla linea di Renzi

0

Doppio turno, collegio unico nazionale con ripartizione dei seggi sulla base di miniliste bloccate di sei candidati per circoscrizione e ampio sistema di sbarramenti. E questo, in sintesi, il programma votato dalla direzione nazionale del Pd che verrà presentato in parlamento per far nascere la nuova legge elettorale. Matteo Renzi lo ha chiamato “Italicum”, il sistema che farà nascere una Nuova Repubblica. La linea del segretario è passata con 111 favorevoli e 34 astenuti.  Ma non sono mancati i malumori allinterno dei democratici, con Gianni Cuperlo, presidente del Pd, che ha lasciato la sala.

Ma tra i dem, Francesco Russo ora invita alla collaborazione tra governo e partito. Mentre Franceschini invoca: “Il valore di un nostro segnale unitario deve prevalere sui dubbi che ciascuno può avere su un aspetto o su un altro. Il Pd non si spacchi, anche se siamo stati a un passo dalla rottura.

Se il cavaliere si è detto soddisfatto per il lavoro fatto, in accordo con lui, dal sindaco di Firenze, Alfano non riesce ancora a digerire la soluzione del listino bloccato. Ma le critiche più aspre arrivano da Grillo: questa legge è il Pregiudicatellum: prevede che i partiti si scelgano i propri parlamentari. I cittadini devono stare a guardare”. Non cambia niente rispetto a prima, insomma. Gli risponde lo stesso Renzi: sei tu che perdi un’occasione, la politica la cambiamo noi. 

E prevede: entro febbraio approvazione alla Camera in Aula.

La scheda

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.