Quotidiano di informazione campano

L’esercito sale in cattedra con le pari opportunità nelle Forze Armate e prospettive di genere

Tema trattato: Donne in uniforme ed il loro impiego e impegno nelle zone ad alto rischio.

0

Sant’Anastasia – Venerdì 7 novembre, alle ore 17:00, si è svolto il convegno dal titolo: “Le Pari Opportunità nelle Forze Armate Prospettive di Genere”. Cornice dell’evento la Sala Consiliare del Municipio di Sant’Anastasia.

Tema trattato: “Donne in uniforme ed il loro impiego e impegno nelle zone ad alto rischio”. Il seminario è stato svolto a corollario del IV novembre Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate. Durante il convegno abbiamo potuto assistere ad un collegamento internazionale con la gloriosa Brigata Garibaldi operativa in territorio afgano.

Pur partendo dagli anni 60 solo nel 2000, su input della società civile, il Parlamento ha realizzato l’accesso al personale femminile nelle Forze Armate, ma a tutt’oggi possiamo dire, con grande orgoglio, che è stato perfettamente incarnato il pieno diritto di parità di trattamento tra uomo e donna. Eguali oneri e onori ma soprattutto mansioni cercando però, come è stato più volte sottolineato dagli intervistati, di rispettare le fisiologiche differenze tra uomo e donna.

Tra gli interventi ricordiamo quello del Gen. Francesco Bianco e del Gen. Antonio Raffaele poi quello del Col. Antonio del Monaco e del Ten. Col. Antonio Grilletto che ha moderato egregiamente il convegno. Tra i presenti anche il Ten. Claudio Marino e il Serg. Magg. Capo Gennaro Galantuomo.

Tale evento, è stato patrocinato dall’Ente su proposta della Presidente della Commissione Pari Opportunità sia regionale che locale Francesca Beneduce ed è stato deliberato grazie al sostegno dell’assessore alle P.O. Cettina Giliberti con il patrocinio della Regione Campania.

Intervenuti sul tema anche Katiuscia Laneri videoreporter e coautrice del libro “Afghan West Voci dai Villaggi”, per l’occasione presentato al grande pubblico. Presenti anche gli avvocati Paola Caruso, Nicoletta Sannino e Mariafranca Tripaldi, il Prof. Antonio De Michele Dirigente scolastico dell’Istituto Pacioli ed il Mar. Carmine Pedata con la moglie il Cap. Magg. Maria Giulia Catillo.

Tra le autorità presenti anche il Sindaco di Sant’ Anastasia Lello Abete che ha fatto gli onori di casa. Perfetta l ‘organizzazione curata dalla dottoressa Beneduce con il suo staff: Maria Maione, Annarita Bruno, Pasqualina Milosa, Ermelinda Crocamo e Giovanna Terracciano.

L’Ufficio stampa è stato curato da Giuseppe Piscopo mentre i rapporti con le istituzioni da Salvatore Colombrino. Splendido il cerimoniale curato con dovizia di particolari da Pina Pascarella, organizzatrice di grandi eventi a sfondo sociale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.