Quotidiano di informazione campano

VERONA LETTERA DI GIANNI TOFFALI

RADIO PIAZZA NEWS

Nell’attesa della partenza del Congresso Mondiale delle Famiglie a Verona, si erano levate voci contrarie e favorevoli. Mancava solo quella della Chiesa Cattolica. Chi pensava che l’istituzione per eccellenza deputata alla difesa della famiglia tradizionale e della vita nascente, si schierasse senza se e senza ma a favore del congresso, ha dovuto ingoiare un gigantesco rospo. Lo schiaffo del Vaticano è arrivato  dal segretrio di Stato Piero Parolin:” Siamo d’accordo sulla sostanza, le differenze ci sono sulle modalità”. Lectio magistralis sull’arte della presa di distanza senza dare nell’occhio. A poche ore dal comunicato Vaticano, è seguita una nota del vescovo di Verona Mons Giusepper Zenti: “La Diocesi di Verona  si astiene dal prendere parte al conflitto politico su di un tema che, ritiene, non meriti il linguaggio violento e ideologico di questi giorni”. L’esultanza del mondo gay non si è fatta attendere. Il sito gaynews.it ha commentato il  comunicato con toni trionfalistici: “Wcf, la diocesi di Verona condanna il linguaggio violento e ideologico dei politici. Anche il Cif all’attacco dei vari opportunismi partitici!”. A fine articolo, è stata addirittura postata la foto dell’altro prelato scaligero. Una lettura superficiale della nota diocesana, farebbe supporre ad una posizione neutrale. Non è così! Negli stessi giorni del Congresso pro family , Cristina Simonelli, presidente dell’associazione delle teologhe italiane e soprattutto docente negli studi teologici veronesi, San Zeno e San Pietro Martire, parteciperà ad un controconvegno dal titolo “Libere di scegliere”. La docente dei futuri preti veronesi,  si alternerà nella battaglia contro i nostalgici della famiglia “uomo&donna a braccetto di Livia Turco, Laura Boldrini, Monica Cirinnà e Susanna Camusso. Non ci è dato a sapere se la docente abbia deciso di partecipare di sua spontanea iniziativa o abbia semplicemente onorato un ordine partito dall’alto.

Gianni Toffali

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.