Quotidiano di informazione campano

LETTERA DI GIANNI TOFFALI: ARRESTO DI CESARE BATTISTI

Nel 1993, Cesare Battisti venne condannato all’ergastolo per quattro omicidi volontari. Eppure Cesare Battisti è stato il terrorista più difeso e protetto nel mondo, ma soprattutto in Italia. Nel 2004 decine di scrittori e artisti  firmarono un manifesto a favore dell’intellettuale dalla penna lesta e dal grilletto facile. Firmarono scrittori e artisti di rilievo come Bernard Henry Levy, Valerio Evangelisti, Tiziano Scarpa, Daniel Pennac, Fred Vargas. A spiccare su tutti, il noto vignettista tuttologo Vauro Senesi  e lo scrittore Roberto Saviano. Se i difensori ideologici dell’ ex Proletario Armato per il comuninismo generalmente chiacchieroni, ora stanno muti, a compensare il palese imbarazzato silenzio ci ha pensato l’intellettuale Piero Sansonetti che su Twitter ha espresso disappunto per il clima di festa davanti alla notizia della cattura di Cesare Battisti. A lamentarsi del clima forcaiolo e festaiolo per la cattura del loro beniamino è stata tutta la sinistra italiana. Come da protocollo e da spirito di corpo, per i nostalgici di Stalin, un compagno che sbaglia (e pure di grosso), è pur sempre un compagno. Chapeau!

Gianni Toffali

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.