Quotidiano di informazione campano

LITE TRA POLACCHI A NOLA.

0

Nola – Lite tra polacchi finisce in tragedia. Ad avere la peggio Robert Koszarni 40anni che da tre giorni sta lottando tra la vita e la morte al reparto di rianimazione dellOspedale di Caserta. In manette con laccusa di tentato omicidio un suo connazionale, Waldyslaw Wasyk con cui divideva una casa abbandonata nei pressi di Piazza dArmi a Nola. A ricostruire i passaggi di un inquietante storia di sangue, violenze e degrado sono stati i poliziotti del Commissariato di Polizia di Nola. La lite sfociata nel sangue è avvenuto nel pomeriggio del 31 dicembre scorso.I due polacchi con le rispettive donne occupano abusivamente un vano allinterno di palazzina abbandonata in via Gallucci a Nola. Per festeggiare forse le fine dellanno i quattro avevano bevuto Gin e Vodka senza freni. In preda allalcol, la vittima, Robert ha cominciato ad insultare pesantemente la donna di Waldyslaw con offese e ingiurie. Robert ha tentato inutilmente di difendere la propria donna avendo però la peggio. Il diverbio sembrava finito e placata anche grazie allintervento di altri connazionali. Non era cosi per Robert che accecato dallodio ha atteso i connazionale Waldyslaw andasse a dormire per consumare la propria vendetta. Robert ha impugnato un bastone di ferro bollente ha cominciato a colpire violentemente il connazionale.I colpi sono stati letali. Waldyslaw ha immediatamente perso i sensi. Ad accorgersi delle condizioni precarie sono stati gli altri connazionali che solo nel pomeriggio del primo gennaio si sono accorti dello stato di agonia di Waldyslaw. Immediatamente è stato allertato il 118. I medici hanno tentato di rianimare il povero polacco. La situazione è apparsa subito critica.

Dopo un primo intervento presso il pronto soccorso dellOspedale di Nola, Waldyslaw è stato trasferito allospedale di Caserta. Le condizioni sono apparse critiche. Il 40enne polacco è stato dichiarato in pericolo di vita. Dallospedale di Caserta immediatamente è partita la segnalazione al Commissariato di Polizia di Nola. Si è messa in moto la macchina investigativa degli agenti agli ordini dellispettore Antonio Coppola. Non è tato semplice ricostruire contesto e dinamica del tentativo di omicidio soprattutto per il muro di omertà tra la comunità straniera. Ieri mattina è scattato il fermo nei confronti Waldyslaw Wasyk.

La Redazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.