Quotidiano di informazione campano

Dopo lo scherzo in tv lione di lernia e morto E non è stato solo un cantante demenziale

Antonio Gurrado per radio piazza nuws.Se Leone di Lernia avesse voluto diventare un cantautore serio, avrebbe comunque trovato abbondante materiale cui attingere nello stesso spirito che ha animato le sue canzoni demenziali

0

La fame, la povertà, la fatica fisica, l’invettiva, il desiderio sessuale frustrato, financo la deiezione faticosa: se Leone di Lernia avesse voluto diventare un cantautore serio, avrebbe comunque trovato abbondante materiale cui attingere nello stesso spirito che ha animato le sue canzoni demenziali. Così magari sarebbe riuscito a imporsi come lamentoso aedo di istanze terragne, garantendosi un posto nell’olimpo del canto popolare da ascoltare per riannodarsi alle radici della sua terra. Di una terra immaginaria, però.

C’è una Puglia molto più vera nella scelta di dialettizzare quarant’anni di successi internazionali, rispetto a quanta ce ne sarebbe stata nel tentativo di dedicare una musica alta alle ossessioni popolane delle sue origini: dai figli che se ne vanno (Chille ca soffre, parodia di Killing Me Softly) all’usura del lavoro (Ra-ra-ri ra-ra, da Gipsy Woman) passando per il desiderio smodato di cibo, una fame atavica che è sigillo della povertà e per questo torna come leitmotiv in canzoni a decine; soprattutto nella più celebre, l’indimenticabile Te sì mangiate la banana, col suo accumulo rabelaisiano di pietanze difformi e potenzialmente letali. L’unica canzone che abbia mai conferito, credo, dignità poetica al citrato lenitivo.lutto lione di lernia ci ha lasciato

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.