Quotidiano di informazione campano

Lo sgomento per l’incidente mortale di Gaetano Barile

Testimonianza di Erka Sito, amica di famiglia del compianto Barile.

0

Non so chi lo conoscesse, ma chi ne ha avuto il piacere, ha potuto constatare che grande uomo fosse. Io e la mia famiglia siamo cresciuti con lui ed i suoi cari, avendo il privilegio della loro, della sua pura amicizia. La scomparsa di Gaetano Barile, uomo pio, semplice, forte, coraggioso, sensibile, allegro, simpatico, meticoloso, dolce, accorto, lavoratore, dedito alla famiglia, buon amico, onesto, leale, uomo umile con un cuore enorme ricco solo di tanto Amore, un punto di riferimento, un esempio di rettitudine … è una grossa perdita per tutti coloro che hanno potuto condividere un pezzetto di strada insieme a lui, appurando le sue infinite qualità, la sua bontà d’animo. 

È morto improvvisamente ieri notte per un incidente stradale mentre rientrava a casa da lavoro.

Con immenso dolore ne annuncio la scomparsa, una tremenda perdita.

Chi ha voluto salutarlo per l’ultima volta, l’ha fatto durante i funerali alle tenutesi alla chiesa san Francesco d’Assisi ai romani, Sant’Anastasia.

 Erika Sito

 

http://m.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/ilmattino/notizie/1600594.shtml

 Una operaio napoletano ha perso la vita e quattro suoi colleghi sono rimasti feriti gravemente in un incidente avvenuto sulla A1 un chilometro dopo il casello di Orvieto in direzione sud. I feriti sono stati soccorsi da vigili del fuoco e 118, anche con due elicotteri. Il furgone appartiene alla ditta di Entalpia di Pomigliano d’Arco, specializzata in lavori nel settore navale. Gli operai tornavano da La Spezia. Erano tutte residenti in provincia di Napoli.
La vittima, un operaio di 57 anni, viaggiava a bordo di un furgone Peugeot che avrebbe improvvisamente sbandato nei pressi di una curva, forse anche a causa della pioggia. I familiari di tutti gli operai si sono radunati nella sede della ditta per avere notizie.
Nell’incidente, avvenuto per cause in corso di accertamento da parte della polizia stradale, sono rimaste ferite gravemente altre quattro persone, tutti uomini, che viaggiavano a bordo dello stesso mezzo. Uno di loro è stato soccorso con un elicottero e gli altri con le ambulanze. I feriti sono stati trasportati a Roma, Orvieto e Terni. Per permettere l’arrivo dell’elicottero è stato necessario chiudere per qualche minuto anche la carreggiata nord dell’autostrada già comunque riaperta.
Sia morto che i feriti – secondo la ricostruzione della polizia stradale – dopo che il furgone ha ripetutamente sbandato colpendo anche il guard rail, sono stati sbalzati fuori dal veicolo, che si è poi fermato di traverso sulla corsia di marcia, finendo sull’asfalto. L’autostrada è stata ora completamente riaperta al traffico. L’uomo era con un gruppo di colleghi, tutti insieme di ritorno verso i loro paesi di origine.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.