L’Oroscopo di oggi sabato 14 dicembre 2019 è pronto a svelare le predizioni astrali e la nuova classifica stelline quotidiana, quest’ultima riguardante i soli segni rientranti nella prima sestina dello zodiaco. In evidenza in questo contesto sono le previsioni sul primo giorno di weekend.

Sarà un ottimo periodo per due segni, mentre per altri due si profila un frangente leggermente al di sotto dei primi in classifica. Prima di iniziare a valutare la giornata dei segni compresi fra Ariete e Vergine, ci teniamo a mettere in evidenza la presenza della Luna nel settore del Cancro, al momento sotto diretta opposizione da Venere, Plutone Saturno in Capricorno.

Ad avere gran parte delle effemeridi quotidiane a proprio vantaggio saranno gli amici aventi nel proprio Tema Natale il simbolo dello Scorpione o del Capricorno. I due segni appena citati potranno contare entrambi su una giornata a cinque stelle, ottima per iniziare qualcosa di importante in qualsiasi campo.

Per quanto concerne invece la parte negativa del periodo, le previsioni zodiacali del 14 dicembre indicano poche chance di cogliere a pieno gli obiettivi quotidiani prefissati per i sotto al simbolo dei Gemelli e dell’Ariete, nel frangente rispettivamente sottoposti ad un probabile periodo “sottotono” e da “ko”.

Vediamo di dettagliare meglio la situazione andando ad analizzare la scaletta con le stelle del giorno e le analisi su amore e lavoro sui singoli segni.

Classifica stelline 14 dicembre 2019

Questo sabato, prima giornata di weekend della corrente settimana, vede tra i vincenti in amore ma anche nelle attività quotidiane ben quatto segni (due a cinque stelle e due a quattro stelle), tra i sei analizzati nel contesto. A dominare la scena nella classifica stelline interessante il giorno 14 dicembre 2019, Toro e Cancro, seguiti a passo breve da Leone e Vergine.

 

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com