Quotidiano di informazione campano

Luca Biagini è uno dei protagonisti della nuova fiction di canale 5 “Solo per amore”

Luca Biagini: Contento di tornare a Centovetrine, impegnato quotidianamente con il doppiaggio e voglia di fare teatro e cinema con progetti di qualità e indipendenti.

0

Quale ruolo interpreti nella fiction “Solo per amore”? “Sono il generale Gianmaria Fiore, amico della famiglia al centro delle vicende della fiction. Un buon padre, un buon amico, una persona “per bene”, sino a quando…”

Contento di tornare a Centovetrine? “Sono contento che la famiglia Della Rocca torni ad avere un ruolo importante, ha regalato colpi di scena, fascino e successo a Centovetrine e io sorveglierò che tutto vada a buon fine, di questi tempi non si sa mai”.

Com’è stato ritrovare i tuoi figli Alessandro e Danilo? “Con Alessandro e Danilo non ci siamo mai persi di vista, siamo rimasti “ quasi “ una famiglia anche fuori da Centovetrine. Comunque ci vogliamo bene nonostante differenze di età e di carattere e lavorare con loro è sempre un piacere!”

Prossimi impegni per i mesi futuri? “Sono impegnato quotidianamente con il doppiaggio. Nei primi mesi del prossimo anno sarò in teatro a Roma con uno spettacolo bellissimo scritto da un giovane autore Marco Berardi e diretto da Federico Vigorito. Al mio fianco come coprotagonista ci sarà una vecchia conoscenza di Centovetrine, il notaio Papisca ovvero Marco Zannoni e poi Alessandra Raichi e Paolo Gattini. Nei mesi successivi preparerò uno spettacolo su Mussolini con testo e regia di Pier Francesco Pingitore.In cantiere anche un progetto per il cinema con Giovanni Mezzedimi”.

Avevi mai guardato “beautiful” prima di doppiare Eric Forester? “Quando va in onda Beautiful sono quasi sempre al lavoro. Spesso proprio per doppiare Eric!”

Com’è cambiata la tua vita dopo il matrimonio con Barbara? “Il matrimonio con Barbara ha reso più completa la nostra già collaudata convivenza e soprattutto ci ha regalato una giornata memorabile con gli amici più cari e le nostre famiglie in mezzo alle crete senesi, dove sono nato. Un giorno di magico incanto”.

Come ti ha conquistato o sei stato tu a conquistare lei? “Ci siamo conosciuti lavorando insieme in un musical e ci capitava di parlare molto all’inizio solo di lavoro e poi di tante altre cose. Ci siamo accorti di avere punti di vista completamente opposti su qualsiasi argomento e allora ci siamo detti: non è possibile! Dovrà esserci un punto di contatto. Infatti lo abbiamo trovato! Detto più seriamente la nostra diversità ci ha attratti e siamo riusciti a renderla costruttiva!”

Come trascorrete il vostro tempo insieme? “Come trascorriamo il nostro tempo insieme? A discutere è ovvio! No, andiamo al cinema, a teatro, ospitiamo amici in casa o viceversa. Andiamo in campagna nella nostra casetta alle Ville di Corsano. Facciamo qualche viaggio. Spesso ci rilassiamo godendoci la nostra pigrizia nella casa di Roma.”

Esiste l’amicizia nel ruolo dello spettacolo? tu hai amici tra i vari colleghi? “Ho pochi ma ottimi amici nel mondo dello spettacolo”

Quali sono state le tappe fondamentali della tua carriera? “Nel teatro l’incontro con il regista Giancarlo Sepe e il musicista Stefano Marcucci con i quali ho fatto spettacoli memorabili alla fine degli anni ’70 ad oggi. Nel doppiaggio l’incontro con il mitico Emilio Cigoli voce tra gli altri di John Wayne e l’incontro con il direttore di doppiaggio che ha fatto la storia di questo mestiere Mario Maldesi. La popolarità televisiva invece me l’ha regalata Centovetrine”.

Quale ruolo al cinema o nelle fiction ti piacerebbe interpretare? “Mi piacerebbe interpretare personaggi dalla scorza dura e il cuore tenero. Vorrei avere la possibilità e il tempo per viaggiare. Vorrei imparare l’inglese”.

Un sogno personale e un sogno professionale da realizzare? “Vorrei fare teatro e cinema con progetti di qualità e indipendenti. In Italia? Ma sei pazzo?”

Quanto conta per te l’amicizia? “L’amicizia è fondamentale! Quella vera non si può acquistare e non si può vendere” .

Tre aggettivi per descriverti…? “Tollerante, accogliente, riservato. Potrei continuare ma non andrebbe così bene!”

Sai cucinare? Ti piace mangiare? “Sì, cucino cose semplici, piatti toscani o di fantasia e sempre con ingredienti sani e di qualità”.

I tuoi sport preferiti? “Motociclismo, sci, snowboard e camminata veloce”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.