Quotidiano di informazione campano

L’uomo colpito alla testa la vigilia di Natale da un proiettile vagante è in fin di vita.

0

È ancora ricoverato in prognosi riservata e sarebbe in imminente pericolo di vita Giorgi Gorgadze, un giovane georgiano di 26 anni colpito da un proiettile mentre era seduto sul divano di casa sua in via delle Zite, nel quartiere Vicaria a Napoli, la sera del 24 dicembre.
Nell’abitazione, al quarto piano di un palazzo del vicolo, era presente anche una ragazza georgiana di 21 anni; è suo il racconto sul quale si basa al momento la ricostruzione dei fatti, cioè che Gorgadze era seduto sul divano del soggiorno quando all’improvviso è stato colpito alla testa.  Portato all’ospedale Loreto Mare, i medici hanno poi scoperto che a colpirlo era stato un proiettile ed è stato ricoverato per trauma cranico in prognosi riservata e in gravissimo pericolo di vita. La ragazza è stata sottoposta alla prova dello stub, risultato negativo. Nella giornata di ieri comunque gli agenti della Polizia di Stato hanno trovato 12 bossoli a terra in vico Zuroli, strada nei pressi di via delle Zite e via Duomo.  Continuano senza soste le indagini della Squadra mobile della Questura di Napoli e del commissariato Vicaria Mercato per far luce sulla vicenda. Potrebbe essere stato un proiettile vagante a colpire l’uomo in casa sua, nella zona di Forcella, ma tutte le ipotesi restano comunque al vaglio. L’unica versione al momento riferita agli inquirenti è quella della compagna dell’uomo. Quel che è certo è che alcuni bossoli di pistola sono stati trovati dagli agenti nel vicolo.RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.