Quotidiano di informazione campano

Mafia e politica a Roma: 37 arresti per la ‘Cupola romana’. In cella Massimo Carminati, indagato Alemanno

0

La mafia parla romano.  Un terremoto politico-giudiziario destinato a riscrivere gli ultimi anni di vita istituzionale della Capitale. Un’inchiesta che come una bomba si abbatte su una ampia fetta della classe dirigente della città. Trentasette arresti, tra cui l’ex Nar Massimo Carminati  , un centinaio di indagati, compreso l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno (“sono estraneo alle accuse e lo dimostrerò”), e sequestri milionari: sono i numeri di una indagine della Procura di Roma che è solo all’inizio, ma che è destinata a segnare per i prossimi mesi la vita politica della Capitale.Mafia e politica a Roma: 37 arresti per la ‘Cupola romana’. In cella Massimo Carminati, indagato Alemanno – Lazio –

Gli inquirenti l’hanno ribattezzata “Mondo di mezzo”, per sintetizzare un’area di confine tra i due diversi “mondi”, quello legale e quello illegale, in grado di garantire le relazioni funzionali al conseguimento degli interessi dell’organizzazione. In questo “sottomondo” di malaffare, fatto anche di collegamenti tra ambienti di estrema destra e politica, il ruolo primario è di Massimo Carminati, ex terrorista dei Nar, accusato di aver fatto parte della Banda della Magliana, personaggio che ha ispirato a De Cataldo il personaggio de il nella combo gli attori che hanno dato vita al Nero)  ANSA RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.