Quotidiano di informazione campano

“ Mai più sola” Al Museo Madre l’evento per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne Madrina Emma Marrone

Venerdì 23 novembre, ore 11.00 Sala Re_PUBBLICA Madre

Dalle 10.00 due visite tematiche gratuite per donne e bambine
Via Settembrini 79, Napoli

Venerdì 23 novembre, alle ore 11.00, al Madre Mai più sola, l’iniziativa organizzata dall’Assessore alla Formazione e Pari Opportunità della Regione Campania Chiara Marciani, quest’anno per la prima volta in partnership con il museo d’arte contemporanea Donnaregina, per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, che come ogni anno si svolgerà il 25 novembre.
Madrina d’eccezione il 23 novembre al Madre la cantante Emma Marrone, che per l’occasione interpreterà alcuni brani, accompagnata dal pianista Pino Perris.
Nel corso della mattinata saranno premiati i vincitori del concorso promosso dall’Assessorato nell’ambito delle iniziative volte alla sensibilizzazione e realizzazione di azioni di contrasto alla violenza di genere, dedicato agli allievi delle scuole secondarie di I e II grado e dei centri di Formazione Professionale accreditati dalla Regione Campania.
Sono più di 50 i lavori pervenuti per l’edizione 2018 con progetti inediti, divisi nelle tre categorie manifesto, spot e videoclip musicale, tra cui la commissione giudicatrice ha selezionato i vincitori. I migliori elaborati saranno utilizzati dalla Regione per le proprie campagne di comunicazione istituzionale e riceveranno in premio un dispositivo tecnologico.
Dalle 10.00 alle 13.00, inoltre, ogni donna o bambina e il suo eventuale accompagnatore potranno entrare gratuitamente al Madre e prendere parte alle visite tematiche in programma (ore 10.00 e ore 10.30), incentrate sull’arte declinata al femminile e sull’identità di genere. Si analizzeranno le trasformazioni che hanno investito la figura e il ruolo della donna nella società contemporanea, con un rapido excursus da Gina Pane a Maria Adele del Vecchio, da Katharina Sieverding a Sherrie Levine, da Cindy Sherman a Shirin Neshat, da Laure Prouvost a Trisha Donnelly e Goshka Macuga, fino ad approfondimenti su opere femminili e femministe di alcuni artisti in mostra e in collezione.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.