Quotidiano di informazione campano

Mai più tabù per l’amore omosessuale

OMOFOBIA,SANTINA DE STEFANO PER RADIO PIAZZA NEWS

0

L’amore è un labirinto fantastico, ricco di sfumature, all’interno del quale è un piacere smarrirsi. Solo stando a questa constatazione è possibile sfuggire da fastidiosi pregiudizi. E’ necessario considerare l’amore nella sua completezza, nella sua diversità di forme, affinchè una differente preferenza sessuale non venga trasmutata in “anormalità”. Che l’omosessualità non sia una malattia è assodato, ciò nonostante l’oscurità dei pregiudizi infanga la sfera sessuale, facendo sì che l’omosessualità resti uno stigma. Più di quella maschile, l’omosessualità femminile è complessa e sfumata e talvolta meno riconoscibile; tuttavia, però, le statistiche dimostrano come le donne che amano le donne siano il doppio degli uomini. In merito alla questione omo, scienziati e sessuologi hanno tratto la conclusione che esistano componenti biologiche dell’ omosessualità e che questa sia il frutto dell’interazione tra chimica, biologia e contesto ambientale. Diversa è la motivazione che adduce la psicoanalisi al fenomeno, che alla maniera freudiana pone l’accento sulla qualità delle relazioni che si detengono con i genitori: contenuti sia di ostilità che di forti legami nei confronti della madre e del padre producono tendenze ad accettare in modo troppo esclusivo o a rifiutare i ruoli rispettivamente maschili e femminili. Sebbene la tendenza omo subentri nell’adolescenza, essa si radica già nell’ infanzia ed il “marchio distintivo” risiede nelle fantasie erotiche che tendono ad essere a senso unico. Per tal motivo, l’ orientamento più intelligente è quello che giunge ad ammettere l’esistenza di più cause, o meglio di una serie di concause che vanno a costituire una certa difficoltà di interazione con l’ altro sesso, con la conseguente scelta di ripiegarsi su se stessi o verso quelli simili. L’amore saffico, solitamente, non genera disturbi quanto quello gay, che spesso è al centro di polemiche in quanto turba ed infastidisce. Anzi, l’amore fra due donne potrebbe essere oggetto di fantasia sia fra uomini che donne eterosessuali, mentre il sesso tra uomini non è considerato né erotizzante, né sexy. Tralasciando questa sottile differenza, per entrambi, la disapprovazione sociale potrebbe fiaccare alla lunga sia l’autostima che la soddisfazione relazionale.

Santina De Stefano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.