Quotidiano di informazione campano

Maria Falcone: la mafia uccide chi è isolato e delegittimato dalla società

radio piazza news

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

CASTELLAMMARE DI STABIA – “La mafia sicuramente uccide da sola, perché Totò Riina aveva le capacità logistiche per effettuare i suoi attentati in autonomia. Agisce naturalmente contando sul fatto che la morte delle vittime non creerà tanti problemi perché sono persone isolate nel resto della società”. È lo stralcio del contributo-intervista che Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone, assassinato a Capaci, ha rilasciato al presidente dell’Associazione “LegalmenteItalia”, Vincenzo Zurlo, per il convegno “Perché si muore di mafia: la solitudine degli uomini dello Stato” che si terrà sabato 13 settembre, a Castellammare di Stabia, alle ore 10, presso il Palazzetto del Mare di via Bonito. “La mafia stessa si è resa conto che, dopo le uccisioni e le stragi del 1992 e del 1993, le cose sono cambiate – ha continuato Maria Falcone –. Quelle morti sono state la più grande sconfitta della mafia perché hanno creato quella reazione della società civile che ha permesso a magistrati e forze dell’ordine di continuare in maniera più forte la lotta a Cosa nostra. La solitudine è l’elemento fondamentale che ha permesso le uccisioni dei servitori dello Stato”. L’intervista a Maria Falcone e quella a Dora Dalla Chiesa, nipote del generale dei carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa, saranno rese pubbliche nel corso dell’incontro a cui parteciperanno don Luigi Merola, il pm della Dda di Napoli Catello Maresca e il senatore Ciro Falanga. Modererà il convegno il presidente dell’associazione “LegalmenteItalia” Vincenzo Zurlo.  

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.