Quotidiano di informazione campano

Maro’: caso in mano a polizia antiterrorismo

0

NEW DELHI – La vicenda dell’incidente che coinvolge i due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone è in mano all’Agenzia nazionale di investigazione (Nia), la polizia che finora si è occupata quasi esclusivamente di casi di terrorismo. Lo ha appreso oggi l’ANSA da fonte ufficiale.

Le nuove indagini previste sull’incidente in cui sono coinvolti i marò accusati della morte di due pescatori saranno svolte quindi dalla Nia, la polizia antiterrorismo creata in India appena quattro anni fa all’indomani del cruento attentato che a Mumbai causò oltre 170 morti.

La stampa indiana aveva anticipato oggi la notizia che la Nia aveva formalizzato una denuncia (Fir) nei confronti di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ed oggi il portavoce del ministero degli Esteri, Syed Akbaruddin, ha confermato all’ANSA di avere ricevuto ieri una comunicazione al riguardo dal ministero dell’Interno. A quanto risulta, nella sua denuncia la Nia si è limitata a riprendere i capi d’accusa formulati a suo tempo dalla polizia del Kerala, che non escludevano la pena di morte

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.