Quotidiano di informazione campano

MARò,Massimiliano Latorre tornato a casa in Puglia per 4 mesi.

0

NEW DELHI – L’aereo con a bordo il marò Massimiliano Latorre, proveniente da New Delhi, è atterrato alla Stazione elicotteri della Marina militare a Grottaglie.
Qui l’attendevano il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e i capi di Stato maggiore della Difesa e della Marina, Luigi Binelli Mantelli e Giuseppe De Giorgi.
Proprio nella giornata di venerdì 12 set la Corte suprema indiana aveva dato l’ok per il rimpatrio per 4 mesi del fuciliere pugliese, che così potrà curarsi dopo l’ischemia che lo aveva colpito durante la detenzione in India.LA PARTENZA A quanto si è appreso, il Fuciliere italiano avrebbe lasciato la sua residenza all’interno dell’ambasciata d’Italia a New Delhi attorno alle sei ora locale. Inoltre, un funzionario della torre di controllo dell’aeroporto ha confermato che un velivolo italiano è atterrato nelle prime ore del mattino ed è ripartito verso le 11.30 dopo il rifornimento del carburante. L’ambasciata d’Italia a New Delhi non ha voluto commentare queste informazioni.
NESSUNA PROTESTA Il via libera al ritorno in patria di Massimiliano Latorre per cure mediche non ha provocato nessuna protesta in Kerala, lo stato indiano di cui erano originari i due pescatori della cui morte sono accusati i due marò italiani. Lo sottolinea il quotidiano Hindu Times, ricordando le proteste che vi furono in questo Stato quando Latorree Salvatore Girone ottennero il permesso di tornare a casa per Natale nel dicembre 2012. «Le condizioni di salute del marò generano simpatia», è stata la reazione generale, secondo il quotidiano indiano. Questa volta non vi è stato nessun commento da parte dei partiti locali e anche la comunità dei pescatori, così come le famiglie delle vittime, hanno scelto di tacere. «Il fatto è che si è passati nel tempo da una forte animosità ad un senso di simpatia per i due marò – spiega al quotidiano in forma anonima il leader di una associazione di pescatori – l’uccisione non è stata deliberata perchè i marò hanno preso i pescatori per pirati. Hanno inoltre dato un risarcimento adeguato per l’errore commesso». Anche la Chiesa cattolica, che in passato aveva organizzato proteste per l’uccisione dei due pescatori di fede cristiana, non ha voluto fare nessun commento sul rientro di Latorre, nota il giornale. L’unica reazione negativa è giunta dal leader del partito comunista in Kerala, P.k. Gurudasan, secondo il quale sia il partito hindu Bjp del primo ministro Narendra Modi che il partito del Congresso all’opposizione sono in competizione per compiacere l’Italia. A suo parere Latorre poteva curarsi anche in India.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.