PREVISIONI METEO DAL 16 AL 21 NOVEMBRE 2017, ANALISI ED EVOLUZIONE
Non accenna a migliorare il tempo su parte d’Italia, con maggiore coinvolgimento del Centro-Sud dove insiste una profonda circolazione depressionaria dalle caratteristiche invernali.

In Emilia Romagna la neve era addirittura caduta lunedì fino in pianura, ma ora il freddo si va smorzando e le nevicate in Appennino cadranno ancora copiose, ma a quote più elevate.

L’ondata di forte maltempo invernale è ancora pienamente nel vivo e non mollerà facilmente la presa. Il perno dell’area di bassa pressione tende a spostarsi dal Tirreno Meridionale verso la Sicilia. Le piogge più consistenti andranno ancora a coinvolgere tutto il Sud e le Isole, ma anche soprattutto le regioni adriatiche. Da non escludere la possibilità di locali nubifragi.

Un miglioramento è atteso da venerdì, grazie all’espansione da ovest dell’anticiclone e al contestuale allontanamento verso l’Egeo del vortice di bassa pressione. La tregua dovrebbe durare poco, con una nuova probabile perturbazione attesa a cavallo fra domenica e lunedì. In questo caso però gli effetti saranno limitati, in quanto la parte più attiva del fronte scivolerà sui Balcani.

Continuerà a nevicare in Appennino, ma a quote più elevate in genere al di sopra dei 1300/1500 metri. Il sole tornerà a dominare al Nord e su parte delle regioni centrali tirreniche. Nubi più consistenti e qualche precipitazione residua coinvolgerà la Romagna ed anche le zone interne di Toscana e Lazio. Le temperature saliranno di qualche grado nei valori massimi, portandosi più prossime alle medie del periodo.

METEO MIGLIORA LENTAMENTE FRA GIOVEDI’ E VENERDI’
Iniziali condizioni di maltempo penalizzeranno ancora parte del Sud, le regioni adriatiche e le due Isole Maggiori, con la bassa pressione che continuerà, pur indebolita, a mantenersi a ridosso della Sicilia. Non esclusi ulteriori fenomeni intensi tra Abruzzo, Molise, Puglia e sui versanti jonici dove si potranno avere dei locali nubifragi.
Da venerdì la bassa pressione si porterà sull’Egeo ed il meteo migliorerà finalmente in modo più deciso, a parte qualche strascico d’instabilità su Medio Adriatico ed estremo Sud. Le temperature tenderanno progressivamente ad aumentare e si riporteranno su valori prossimi alla media stagionale, per la cessazione dei flussi freddi settentrionali.

TENDENZA METEO SUCCESSIVA
Miglioramento meteo solo parziale, in quanto poi l’anticiclone dovrebbe cedere spazio ad una nuova perturbazione da nord. Probabile peggioramento già da domenica o ad inizio settimana, ma non è chiara al momento quale sarà la traiettoria del nuovo fronte perturbato, che potrebbe scivolare verso i Balcani lambendo più da vicino i versanti adriatici con qualche pioggia e nuovo calo termico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *