Quotidiano di informazione campano

Meteo ITALIA, Dicembre, svolta GELIDA da metà mese? Neve e GELO in vista?

Ultimi aggiornamenti circa il primo mese dell'inverno: novità gelide all'orizzonte

0

Il mese di Dicembre è ormai iniziato: con questo articolo cercheremo di illustrare la possibile tendenza meteo, alla luce degli ultimi aggiornamenti dei modelli.
Non sempre il primo mese invernale presenta connotati freddi, anzi: molto spesso la circolazione rimane ancora di tipo autunnale e altrettanto spesso, come l’anno scorso, può essere caratterizzata da una importante presenza dell’alta pressione oceanica con tempo abbastanza stabile.
DICEMBRE 2016, PIU’ FREDDO? – Quest’anno, abbiamo elementi per ritenere che il primo mese invernale possa presentare più di qualche irruzione fredda. Secondo gli ultimi aggiornamenti, avremo due protagonisti essenziali nel prossimo mese: l’alta pressione atlantica, presente suo Ovest Europa e con attitudini meridiane; un vortice depressionario freddo di matrice artica mediamente presente sull’Est Europa.
11-20 DICEMBRE SULL’ITALIA. NEVE AL SUD – Le correnti proverrebbero mediamente da Nord: sarà possibile qualche giornata con maggiore alta pressione da Ovest e tempo stabile.
Tuttavia, si dovrebbe assistere ad un’alta pressione più frequentemente spostata a Ovest, con buona parte dell’Italia scoperta ed esposta ai fronti freddi provenienti dalle regioni baltiche. Questi dovrebbero interessare in maniera più diretta le regioni orientali e centro meridionali in genere, dove potrebbero essere presenti frequenti piogge, temporali e anche nevicate fino a quote basse.
Tempo migliore al Nord, soprattutto sulle regioni centro occidentali e tempo discreto anche sull’alto Tirreno.
21-31 DICEMBRE, BORDATE GELIDE E NEVE! – In una prima fase, potrebbe verificarsi l’affermazione di alcune giornate anticicloniche. Ma, specie nell’ultima settimana del mese, impulsi freddi provenienti dalla Russia, potrebbero riuscire a scalfire da Est l’alta pressione, portando verso le nostre regioni centro meridionali adriatiche e al Sud un’altra fase fredda e perturbata con rischio neve fino a bassa quota.
Tempo freddo, ma tendenzialmente più asciutto al Nord. Le azioni retrograde da Est, tuttavia, potrebbero avere una traiettoria anche più settentrionale, con entrata nei giochi freddi di tutta la Penisola. Eventuali rettifiche in questo senso, le daremo nel corso del mese. Temperature nella norma o spesso sotto la norma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.