Quotidiano di informazione campano

Minorenne affiliato al clan Sarno. Sparò contro auto polizia: arrestato

0

Un diciottenne napoletano ritenuto componente del commando che lo scorso 21 giugno sparò alcuni colpi d’arma all’indirizzo un’auto della polizia in transito nel popolare «Rione de Gasperi» della città – storica roccaforte del clan camorristico dei «Sarno» – è stato arrestato dai carabinieri nel quartiere Pianura di Napoli che gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione mafiosa, tentato omicidio e porto abusivo di armi da fuoco.

Il giovane, che all’epoca dei fatti contestati era minorenne, è stato rintracciato e bloccato dai militari della tenenza di Cercola e della Compagnia di Bagnoli nell’abitazione di una 52enne, amica di famiglia e ritenuta vicina al clan, che è stata denunciata in stato di libertà per favoreggiamento. Secondo gli investigatori è affiliato al clan camorristico «Casella-Circone», egemone nel quartiere Ponticelli di Napoli e nel comune vesuviano di Cercola. Sarebbe stato lui, lo scorso 21 giugno, in sella a una potente moto e con il volto coperto da casco integrale, a esplodere alcuni colpi d’arma da fuoco all’indirizzo di una volante del commissariato di Ponticelli impegnata in un servizio di controllo nella zona. Uno dei proiettili raggiunse e distrusse il finestrino posteriore destro della vettura.

Dopo l’agguato il giovane e altre sei persone in sella a tre moto si diedero alla fuga: sul posto furono rinvenuti e sequestrati sei bossoli calibro 7,65. Il diciottenne era irreperibile dal 9 agosto, da quando, cioè, si è allontanato da una comunità per minori di Salerno dov’era stato confinato dopo la sua scarcerazione decisa per vizi di forma. L’arrestato è stato condotto nel centro di prima accoglienza per minori dei Colli Aminei di Napoli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.