Miss Kia Campania 2014 è Anna Cataletti, 23enne di Ercolano, che è stata incoronata da Secondo Squizzato sindaco di Cetara, cittadina ospitante la serata, nella notte delle stelle di San Lorenzo nello scenario di un mare incantevole. Il presentatore Erennio De Vita ha voluto salutare il pubblico intervenuto alla kermesse ma ha anche sottolineato, assieme al sindaco e all’Assessore alla cultura, turismo, spettacoli e politiche giovanili di Cetara Angela Speranza,  come una manifestazione possa essere anche l’occasione per ribadire la pace nel mondo. Ed infatti al grido di “Viva Miss Italia”, “Viva Cetara”, Viva la pace nel mondo” ha dato il via alla competizione che ha visto 23 miss in gara. Per loro anche l’occasione di sfilare con i costumi dello sponsor Linea Sprint. Tanti anche gli ospiti che si sono esibiti: Gaia Di Fusco, direttamente dalla trasmissione di Canale 5 Io canto, i ballerini Alessandro Provenza e Simona Marigliano, Marika Cecere. Sul palco anche Angela Tuccia, per due anni professoressa dell’Eredità e che presto vedremo su Rai Due in una sit-com con Massimiliano Tortora e Enrico Bertolino. Miss Kia Campania 2014 è dunque Anna Cataletti, nata a Torre del Greco  il  19/04/1991 sotto il segno dell’Ariete, alta 170 cm.,  pesa 50 kg.  ed indossa la taglia 38, con occhi verdi e capelli castani.  Miss Kia, ballerina professionista diplomata al Teatro San Carlo di Napoli,  si ritiene timida, testarda e leale, ama la pasta con le zucchine, panna e gamberetti ed il suo colore preferito è il rosso. Il suo modello di donna? Sua madre, Anna non ama i pettegolezzi e crede nella famiglia. Tifosa del Napoli consiglia la giuria di scegliere una ragazza bella e semplice anche senza trucco. Tra le miss Italia già elette preferisce Maria Perrusi. Il padre Nicola Cataletti è imprenditore edile, la madre Annunziata Cozzolino è impiegata. Anna  ha due fratelli Camillo e Paolo. In merito alla sua proclamazione ed all’avventura delle prefinali di Jesolo che l’aspettano ha affermato: “Il mio mondo è quello della danza, il mio sogno infatti è quello di diventare una ballerina affermata che mi possa portare ad esibirmi in tutti i teatri del mondo, Miss Italia per me è un’occasione per farmi apprezzare non solo come bellezza”. Al secondo posto si è classificata Miss Rocchetta Bellezza Rossella Alfano, 21enne di Forino (Av),  alta 173cm, pesa 55kg ed indossa la taglia 40. Miss Kia terza classificata è Maria Stella Russo 20enne di Agropoli,  capelli e occhi castani, è alta 177 cm. Miss Wella Professionals quarta classificata è Francesca di Napoli, 24enne di Melito. RADIO PIAZZA CAMPANIA EVENTI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com