Quotidiano di informazione campano

Monza per la morte della donna arresto cardiaco per l’anestesia

Cronaca radio piazza news

“Presenta da ieri i segni clinici di morte cerebrale” la 38enne brianzola ricoverata a Monza per un arresto cardiaco sopraggiunto dopo l’iniezione dell’anestesia da parte di un chirurgo di Seregno (Monza), nel cui studio avrebbe dovuto sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica.

E’ quanto fa sapere in una nota la Asst di Monza spiegando che “i famigliari hanno espresso la volontà di donare gli organi”.

Il centro dove la donna è stata colpita da arresto cardiaco sopraggiunto dopo l’iniezione dell’anestesia, è stato posto sotto sequestro e il chirurgo è stato iscritto nel registro degli indagati.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.