Quotidiano di informazione campano

Napoli, agguato di camorra a Ponticelli: due morti. Ucciso il capo dei “Barbutos”

0

Agguato a Napoli, dove due ragazzi sono morti dopo essere stati colpiti da due sicari. L’agguato è avvenuto in via Cleopatra, al lotto O. Le vittime sono Raffaele Cepparulo, 24 anni, e Ciro Colonna, 17 anni.

Cepparulo è un elemento di spicco dei “barbuti”, il gruppo criminale che si era imposto come look barbe lunghe e folte, clan poi cacciato dal Rione Sanità e trasferitosi proprio nella zona Orientale.
Camorra: ucciso a Napoli Raffaele Cepparulo, il capo dei “Barbutos”
Navigazione per la galleria fotografica1 di 6
Immagine Precedente
Immagine Successiva
Slideshow

Condividi
Due sicari a piedi hanno avvicinato le due vittime, anche loro a piedi, e hanno sparato. Nel mirino dei killer – secondo una prima ricostruzione ora in fase di verifica – c’era Cepparulo, morto sul posto. Ma i proiettili hanno colpito anche Colonna, che era a poca distanza. I sicari si sono allontanati sempre a piedi, infilandosi in una strada laterale dove forse avevano una moto o una macchia con la quale avrebbero proseguito la fuga.

Colonna è stato portato all’ospedale “Villa

Betania” ma i medici non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. Troppe gravi le ferite causate dai proiettili sparati da distanza ravvicinata Sul luogo dell’ agguato sono giunti polizia e i carabinieri.

Cepparulo era destinatario di un provvedimento di fermo ad aprile scorso per un progetto di omicidio di Pasquale Sibillo, leader di un clan rivale.

L’agguato appunto nel quartiere di Ponticelli, da tempo teatro di fibrillazioni tra cosche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.