Quotidiano di informazione campano

Napoli-Chievo 0-1, decide Maxi Lopez

IL NAPOLI PARTEMALE QUESTA STAGIONE,RADIO PIAZZA SPORT

0

Il Napoli, davanti al suo pubblico, stecca e si arrende, per 1-0, di fronte a un Chievo combattivo e ben organizzato. Con foga e disordine i partenopei hanno tentato piu’ volte di scardinare il muro eretto dai veneti, senza riuscire mai pero’ a trafiggere l’ottimo Bardi, autore di almeno tre, quattro interventi super e soprattutto bravo nel negare il gol a Higuain dagli undici metri. Hanno brillato in particolare, oltre al portiere della Nazionale under 21, gli ex etnei Izco e Maxi Lopez (che ha realizzato la rete decisiva), seguiti a ruota da Birsa ed Hetemaj. Nei padroni di casa, orfani di Ghoulam, Rafa Benitez ha puntato sul solito 4-2-3-1, inserendo dal primo minuto Maggio, Albiol, Koulibaly e Zuniga a protezione di Rafael; Inler e Jorginho in mezzo al campo e Insigne, Hamsik e Callejon a sostegno di Higuain. Negli ospiti, privi di Schelotto, Eugenio Corini ha optato per un 4-5-1, con una formazione “abbottonata” ma pronta a colpire di rimessa. In campo, per i clivensi, dall’inizio delle ostilita’, Frey, Cesar, Dainelli e Biraghi davanti a Bardi (in giornata di grazia, da otto in pagella); con Izco, Birsa, Radovanovic, Hetemaj e Lazarevic nel fitto centrocampo e con Maxi Lopez terminale offensivo. Gia’ nei primi minuti di gara l’estremo difensore dei clivensi e’ stato bravo a rispondere a Higuain, protagonista con un bel colpo di testa. Al 16′ ci ha provato Hamsik, dopo uno scambio con Insigne, ma Bardi non si e’ fatto sorprendere. Sei minuti dopo Koulibaly ha mancato il bersaglio da due passi, spedendo alta la sfera di testa sugli sviluppi di un corner. Al 27′ poi e’ arrivato il vero “miracolo” di Bardi: Higuain si e’ conquistato un penalty (concesso per atterramento causato da Cesar) e ha calciato bene. Sulla palla, molto angolata, il portere degli ospiti si e’ superato. Cinque minuti dopo Maxi Lopez ha messo a nudo le problematiche difensive del Napoli, colpendo la traversa su cross di Birsa. Al 35′ Bardi ha chiuso ancora una volta la porta dei veneti, dicendo di no anche a Insigne. Nella ripresa, al 3′, il portiere del Chievo ha slavato in corner su una botta di Zuniga e un minuto dopo e’ arrivato il colpo in rimessa del Chievo: Izco ha servito in profondita’ Maxi Lopez, Albiol ha letteralmente dormito e l’argentino ha insaccato alle spalle di Rafael. Qui, a poco a poco, e’ crollato il Napoli. Ci ha provato vanamente Insigne (al 5′); poi Bardi ha risposto bene sia ad Hamsik (al 20′) che a Zapata (nel recupero). Nel mezzo gli ospiti hanno sfiorato il gol del 2-0, prima con Cofie e poi con Botta. Alla fine i fischi del San Paolo, indirizzati principalmente a De Laurentiis, hanno accompagnato i giocatori negli spogliatoi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.