Quotidiano di informazione campano

NAPOLI E LA CAMPANIA IN ANSIA PER LA PICCOLA NOEMI.

La piccola è ricoverata con prognosi riservata all’Ospedale Pediatrico Santorini di Napoli.
La piccola Noemi, 4 anni, si è trovata nel posto sbagliato insieme alla nonna, anche lei ferita, quando improvvisamente una banda malviventi, presumibilmente ‘cani sciolti’, stavano portando a termine una spedizione punitiva nei confronti di un pregiudicato di un clan rivale che è rimasto ferito gravemente. Ma i malviventi, sparando all’impazzata tra la folla, come più volte accade, non hanno tenuto conto che avrebbero potuto  colpire una persona innocente che, sfortunatamente, passava per la zona. Come è successo nel passato ad Annalisa Durante, Genny Cesarano, Giuseppina Guerriero e tante altre persone innocenti, questa volta è toccato alla piccola Noemi di 4 anni. Nella sparatoria ad opera dei clan spietati è stata colpita sia la bambina che la nonna. La piccola è in codice rosso al SANTOBONO di Napoli. È in coma farmacologia e il proiettile che – dicono i medici – non ha reciso zone vitali. Il proiettile in questione è stato estratto e la piccola non dovrebbe subire alcuna paralisi come si era temuto. Comunque la prognosi dovrebbe essere sciolta nelle prossime ore. Tutta Napoli è in ansia per la piccola Noemi. Il sindaco Da Magistris ha sospeso tutti i suoi impegni per stare vicino alla bambina così come  il Presidente della Regione De Luca. In tutte le chiese della città e della Campania si è pregato per Noemi. Anche il Cardinale Sepe, nel Duomo di Napoli, dove c’è stato il Miracolo di San Gennaro, ha chiesto ai presenti di rivolgere una preghiera per la piccola Noemi.  La foto della bambina è stata pubblicata sui social, in particolare Facebook e Twitter in cui migliaia di followes hanno espresso il proprio dolore e la vicinanza alla famiglia di Noemi.
Nicola Valeri

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.