Napoli –Si è tenuto a Napoli, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, un importante convegno organizzato dall’associazione “ Il sabato delle idee”: si è discusso di teatro e tutto quello che ruota attorno a questa  tematica. Si legge in un comunicato stampa: ‘’Il teatro resiste come un divino anacronismo’’. Sarà forse questo superbo e ambiguo aforisma wellesiano a ispirare le riflessioni di critici, registi e manager di settore, protagonisti del secondo appuntamento primaverile con il ‘Sabato delle Idee’, incontro che punta ad indagare a fondo su questa antichissima arte, partendo dagli affanni dell’oggi e scrutando, per quanto possibile, gli orizzonti di un domani dai lineamenti ancora incerti, ma molto promettenti. Una sopravvivenza, quella del teatro, da molti data per scontata, da altri solo auspicata, da altri intravista malinconicamente in vesti meno ‘nobili’. Interrogativi, dubbi, timori, che riguardano l’intera umanità, accompagnata, scossa, ispirata per millenni da quest’arte catartica per eccellenza, ma anche ‘politica’ e ‘civilizzatrice’. Un’arte capace, si spera, di regalare all’uomo del futuro quel senso vero di ‘socialità’ che l’avvento dei ‘social’ di massa sembra in grado di ridimensionare pericolosamente. Un’arte chiamata a sopravvivere perché, in fondo, Napoli a parte, ‘’la terra è un teatro, ma ha un repertorio deludente’’ (Oscar Wilde). All’incontro erano presenti o invitati : Lucio d’Alessandro
Rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, era stato invitato Gaetano Manfredi Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II,  Marco Salvatore Direttore Scientifico IRCCS SDN Napoli, ha coordinato Giulio Baffi Presidente Associazione Nazionale dei Critici di Teatro; Sono intervenuti inoltre Carla Borrelli NEST Napoli Est Teatro, Giuseppe Caccavale Consulente Artistico Teatro Augusteo, Luca de Fusco Direttore Teatro Stabile di Napoli Teatro Nazionale, Igina Di Napoli, Direttore Artistico Casa del Contemporaneo, Mario Gelardi, Direttore Nuovo Teatro Sanità, Luigi Grispello, Presidente Fondazione Campania dei Festival, Cristina Loglio Presidente Tavolo Tecnico Europea Creativa Consigliere del Ministro per Anno Europeo del Patrimonio Culturale, Rosita Marchese Vice Presidente Teatro Stabile di Napoli Teatro Nazionale, Mario Martone noto Regista, Guglielmo Mirra Presidente Anet – Teatro Diana, Rosanna Purchia Sovrintendente Fondazione Teatro di San Carlo, Paolo Pinamonti, Direttore Artistico Fondazione Teatro di San Carlo, Daniele Russo Presidente Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini, Lello Serao Presidente Fondazione ARTEC, Salvatore Vanorio Teatro Sannazaro e altre personalità del settore.

A.R.

 

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com