Quotidiano di informazione campano

Napoli – Riconoscimento di un onorificenza per Alessandro Gassman: la Cittadinanza Onoraria.

Napoli – Alessandro Gassmann, noto attore e regista, ha ricevuto dal Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, la Cittadinanza Onoraria della Città di Napoli; Alessandro, figlio di uno straordinario attore Vittorio Gassman e dell’attrice francese Juliette Mayniel, ha ricevuto, formalmente, la consegna di una pergamena speciale. La cerimonia si è tenuta nella Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo. Erano presenti all’evento: Nino Daniele, Assessore alla Cultura e il noto scrittore Maurizio De Giovanni. L’attore e regista romano, protagonista nella fiction tv “I Bastardi di Pizzofalcone”, ha sempre mostrato particolare considerazione nei confronti della città di Napoli. Sono sue parole: “ Napoli è diventata una grande novità nella mia vita. Grazie ai “Bastardi di Pizzofalcone” ho potuto conoscere davvero questa città. Per me è stato lavoro, ma anche un’opportunità di crescita umana. A Napoli passate un’energia che vi circonda, credo grazie alla vostra straordinaria cultura”. Afferma Maurizio De Giovanni, nel corso del suo intervento, in uno scritto, discorso, in un determinato passaggio, tenuto per l’occasione: “Alessandro non voleva altro che lo spirito di questa città, la lingua e lo spirito di un luogo, dove non era nato e che magicamente conosceva.  Non sapevo allora dello scherzo del tempo che scorre non secondo la sequenza che immaginiamo ma secondo traiettorie ignote agli uomini. Non sapevo che Alessandro ragionava così perché in perfetta sintonia del tempo ancestrale che scorre con sintonia col respiro di questa città. Quello di oggi non è solo un riconoscimento di gratitudine della città; è il riconoscimento di uno stato di fatto. Alessandro Gassman è napoletano almeno quanto il sottoscritto amandone i pregi di Napoli sopportando i difetti senza cercare di migliorarla ogni giorno. Nei lunghi mesi che trascorre qui Alessandro, non riparte ogni volta che può per tornarsene a casa come fanno molti suoi colleghi; resta! Ad annusare. Lo abbiamo visto camminare a lunghe falcate o fermarsi a una bottega di un artigiano; percorrere le vie del mare, prendendo caffè. Lo abbiamo visto riconoscibile e tuttavia non riconosciuto; come se la città stessa riuscisse a proteggerne la vista. Dalla sua vista sono nati personaggi e scene, parole e musica. Alessandro non diviene napoletano oggi, lo è dalla nascita. Questo è solo in definitivo abbraccio di una città che respira la sua arte e finalmente lo accoglie nella piena consapevolezza di metterci l’enorme cuore antico e pieno di sofferenze; lui saprà aggiungere qualche meravigliosa indimenticabile cicatrice, da napoletano, a Napoli”. Alessandro Gassman; i rituali ringraziamenti in particolare a Maurizio De Giovanni; sono sue parole; “ Ringrazierò per sempre! Per le sue parole” ha poi aggiunto, in sintesi: ” Napoli per me è diventata una grandissima novità nella mia vita. Conoscevo Napoli dal punto di vista di lavoro teatrale; era una conoscenza superficiale e notturna. Lavorare in una serie importante che è “I Bastardi di Pizzofalcone” che tanto successo ha avuto; è stato un viaggio straordinario, mi ha permesso di vivere in questa città! Ho chiesto di abitare nel centro storico; qui tutto è vicino è umano, tutto trasuda umanità; non avete nessuna forma di privacy. Un’energia che pare che qui non siate mai stanchi e sono una persona più forte ed energica di quanto non fossi prima. Non è un caso che Napoli sia il teatro, la canzone, la letteratura che hanno trovato modo di svilupparsi in maniera sì straordinaria; se qua è successo ci sarà un motivo!”. “Abbiamo registi per quel che riguarda il cinema che sono di Napoli!”; “l’epicentro della nostra cultura è qui, lo è più di quanto non sia mai stato!”

Antonio Romano per la Gazzetta Campana

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.