Quotidiano di informazione campano

Napoli-Roma 0-0. Rabbia-Sarri e un sollievo per Garcia

l Napoli domina la partita, ma non supera la strenua difesa giallorossa: Szczesny migliore dei suoi. Gol di De Rossi annullato all'80'

0

Napoli-Roma 0-0. Finisce così, con la rabbia di Sarri e l’inutile prodigarsi del Napoli, padrone del campo, ma incapace di superare la difesa avversaria e il portiere Szczesny. Ora il Napoli è a 4 punti dall’Inter. Per la Roma un punto che sa molto di sollievo, dopo le terribili ultime due settimane: si è difesa e basta. Anche se all’80’ si è vista annullare un gol di De Rossi. Timide le proteste.

Foto 1
Il primo tempo è (quasi) un assolo napoletano. Palla a terra, pressione costante, possesso del gioco totale: ma zero occasioni. La Roma sta lì, fra termori e paura e senza voglia di osare. E’ chiaro l’intento di Garcia e dei suoi, limitare i danni e uscire indenni dal San Paolo, lo stato di salute dentro e attorno alla squadra è quello che sappiamo, e non farsi del male è il principio da seguire. Salah fa il minimo, Iago Falque difende, Dzeko lo vediamo anche in pressione su Higuain, quando il Pipita arretra.
Il Napoli, si diceva: tanto possesso-palla e zero occasioni. Perché? Perché la squadra scorda di provarci col tiro da fuori, tutto passa da Hamsik e Insigne che cercano le deviazioni sottorete di Higuain, o Callejon, e il problema della serata, del primo tempo, è che Insigne un paio di volte ha la palla buona per far male, ma vuole fare tutto da solo. E spreca.
Portieri inoperosi, difensori romanisti che se la sbrigano con colpi decisi. Da segnalare al 10′ un duro impatto Koulibaly-Dzeko, col romanista che stordito riprende poi a giocare con un bel turbante protettivo. Al 14′ un colpo di testa da buona posizione di Dzeko, ma è molle e fuori dalla porta perdipiù. Un tentativo di assist di Hamisk e le due palle-buone sprecate da Insigne a metà del tempo, un tiraccio di Manolas alto. E al 39′ l’improvviso ko del guardalinee Cariolato, che esce dal campo in barella e piangendo. Sostituito dal quarto uomo Barbirati.
Ripresa, copione immutato. Monologo del Napoli, ma le sicurezze difensive della Roma vacillano. Ed è questa la (parziale) novità. Tanto da annotare un assist di Insigne per Higuain al 5′, e Szczesny si supera per blocare. E al 15′ un rigore in movimento per Hamsik, che di piatto supera il portiere, ma la palla si spegne di un niente a lato. E’ la miglior occasione della partita.
Da qui alla mezz’ora, qualche cambio (Mertens per Callejon), ma nessuna vera scossa. Le ammonizioni dello stesso Mertens e di Albiol, la fatica che si fa sentire e il Napoli che cerca spazi offensivi. Ma è dura, maledettamente dura oltrepassare la doppia linea difensiva dopo quei lampi in avvio di ripresa.
Al 35′, poi, una doccia-lampo gelata sui napoletani: De Rossi stacca di testa e manda in gol, ma il cross di Rudiger arriva da un pallone oltre la linea di fondo. Il brivido rimane. Come lo 0-0. Il tempo di una timida protesta, poi è Hamisk, ancora lui, a calciare in corsa. Colpo sicuro e gran parata di Szczesny all’84’. Lo 0-0 resiste. L’ultimo brivido lo procura Mertens, ma ancora Szczesny respinge. Insuperabile.
Finisce col punto che scontenta Sarri e regala un bel sollievo a Garcia. Ora il Napoli è a meno 4 dall’Inter, La Roma è ancora più lontana, a meno 7, ma Napoli è arrivata per non perdere. Non voleva troppo.

LE PAGELLE

Koulibaly 6,5 – Padrone della difesa, e un duello tutto muscoli con Dzeko al quale concede il minimo, forse niente. Ma lo bracca in ogni dove.
Hamsik 7 – Il più lucido dei suoi e anche il più vicino al gol, due volte nella ripresa.
Allan 6,5 – Una gran battaglia con Nainggolan, senza remore e nemmeno cattiverie.
Higuain 6 – Il Pipita che non segna, fa notizia. Il Pipita che cerca palloni da buttare in porta è quello che si è visto, ma la difesa della Roma gli ha interrotto tuti i rifornimenti. E Insigne un paio di volte si è scordato.
Insigne 6 – Dai suoi piedi ci si aspetta di più, dai suoi piedi partono ottime idee, che troppe volte si spengono per qualche suo eccesso. Peccato.
Szczesny 7,5 – Migliore dei suoi e migliore in campo. Primo tempo inoperoso, ripresa avanti tutta: almeno tre parate decisive e due uscite altrettanto.
Florenzi 6 – Sbaglia molti appoggi, ma corre per due come è solito fare. E dargli una insufficienza sarebbe ingeneroso.
De Rossi 6 – Partita da capitano senza fronzoli e senza delizie. E pure un gol, di testa, che per i romanisti è regolare. Ci mancherebbe.
Dzeko 6 – Quante botte prende e quante ne dà, quanti palloni difende e quanto arretra per aiutare i suoi. Pretendere che poi si faccia vedere in zona-gol, è una assurdità.

IL TABELLINO

NAPOLI-ROMA 0-0
Napoli (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6,5, Albiol 6, Koulibaly 6,5, Ghoulam 6; Allan 6,5 Jorginho 6, Hamsik 7; Callejon 6 (22′ st Mertens 6), Higuain 6, Insigne 6 (43′ st El Kaddouri sv). A disp.: Rafael, Gabriel, Maggio, Henrique, Chiriches, Strinic, Lopez, Valdifiori, Chalobah, Dezi. All. Sarri 6,5
Roma (4-3-3): Szczesny 7,5; Florenzi 6 (43′ st Vainqueur sv), Manolas 6,5, Rudiger 6, Digne 6; Pjanic 5,5, De Rossi 6, Nainggolan 6; Iago Falque 5,5 (37′ st Gyomber sv), Dzeko 6, Salah 5,5 (36′ st Iturbe sv). A disp.: De Sanctis, Lobont, Castan, Maicon, Palmieri, Keita, Ucan, Sadiq, Gervinho. All. Garcia 6
Arbitro: Rizzoli
Marcatori: —
Ammoniti: Albiol, Mertens (N), Gyomber, Nainggolan, De Rossi (R)
Espulsi: —
Note: —

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.