Quotidiano di informazione campano

Napoli, secondo omicidio in 24 ore: agguato in piazza ad Acerra

Adalberto Caruso, 55 anni, è stato ucciso in piazza da due sicari con un solo colpo di pistola alla testa. Aveva precedenti per droga. Panico tra la gente che affollava il centro cittadino. Poche ore prima l'appello del cardinale Sepe: "Basta sangue". Ieri un altro delitto

0

NAPOLI – Una lunga scia di sangue su Napoli e la sua provincia. In 24 ore due omicidi, in città e nell’hinterland. L’ultimo in serata ad Acerra: la vittima è Adalberto Caruso, 55 anni, raggiunto da un colpo di pistola alla testa nella centrale Piazza San Pietro tra la folla che si trovava nella zona, accanto ai tanti locali frequentati specie il sabato sera. L’uomo era seduto su una panchina di fronte a una grande crocifisso di metallo e a un quadro raffigurante la Madonna quando alle sue spalle sono giunti i sicari che hanno sparato un solo colpo d’arma da fuoco ferendolo gravemente alla testa. Soccorso e portato nella clinica ‘Villa dei Fiori’ Caruso è morto poco dopo il ricovero. Fuggi fuggi e panico in piazza. A terra macchie di sangue accanto ai sandali dell’uomo. La vittima aveva precedenti per reati di droga, risalenti a diverso tempo fa, e sarebbe stato vicino a un clan di quell’area

Un delitto che fa risuonare ancora con maggior forza le parole pronunciate ieri in cattedrale dell’arcivescovo, cardinale Crescenzio Sepe, nel giorno di San Gennaro: “Basta sangue per le nostre strade e in tante case; basta violenza; basta dolore e lutto. In città  la mancanza di tante cose e innanzitutto, del lavoro, di legalità, di spazi di vita non contaminati, di accessi ai più elementari diritti e ai più normali servizi sociali”.

L’appello lanciato dal presule giunge a pochi giorni dall’uccisione del 17enne nel Rione Sanità. E all’indomani dell’omidicio, nella zona di Capodichino – a due passi dall’aeroporto e dalla US

 Naval Support Activity – di Andrea Saraiello, di 26 anni, incensurato, del quartiere di Secondigliano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.