Quotidiano di informazione campano

Napoli – Teatro Augusteo – In scena “Peter Pan forever ” con musiche di Edoardo Bennato – A Teatro fino al 17 Febbraio.

Napoli – Prosegue il programma secondo cartellone teatrale. Dopo dodici anni di successi torna al Teatro Augusteo di Napoli, da venerdì 8 la domenica 17 febbraio, lo spettacolo per tutta la famiglia “Peter Pan” con musiche di Edoardo Bennato e regia di Maurizio Colombi, prodotto da Show Bees e NewStep. Il tour italiano di “Peter Pan forever – Il Musical” fa tappa a Napoli e porta in scena Carlotta Sibilla nel ruolo di Peter Pan, Martha Rossi in quello di Wendy, Emiliano Geppetti è Capitan Uncino, e Jacopo Pelliccia è Spugna, diretti da Maurizio Colombi. Rock, letteratura e filosofia: “Peter Pan forever. Il Musical” riunisce nei suoi 140 minuti i magici personaggi nati dalla mente di James Matthew Barrie, che con “Peter e Wendy”, romanzo del 1911 ambientato negli stupendi giardini di Kensington, ha creato un mito ancora oggi attualissimo. Uno spettacolo capace di toccare tante sfere della nostra società: da quella psicologica a quella filosofica, entrando nel mondo della letteratura e in quello della musica con Edoardo Bennato e il famosissimo album “Sono solo canzonette”, che ha consacrato Peter Pan e tutto il suo mondo nell’olimpo della musica italiana. “Il rock di Capitan Uncino”; “La fata”; “Viva la mamma”; fino a “L’isola che non c’è”, sono solo alcuni dei celebri brani parte integrante di questo Musical tutto italiano e di grande successo. La fiaba è un racconto capace di ironizzare, capace di trasformare anche i personaggi più negativi in personaggi divertenti, attraverso l’esasperazione dei difetti visti in chiave comica. Si sa che Peter Pane è un creato dallo scrittore scozzese James Matthew Barrie. La favola tratta di un bambino in grado di volare e che si rifiuta di crescere, trascorrendo un’avventurosa infanzia senza fine.  Lo scenario dove si svolge l’azione è definita “ L’isola che non c’è!”; un luogo  immaginario; luogo della mente dove vi sono “Bimbi Sperduti”, in compagnia di fate e pirati.  C’è un riferimento nel mondo reale! Ma la storia è quella di un bambino mai nato!  Peter Pan è stato un soggetto ispiratore per delle storie in versioni cinematografiche e fumettistiche come il Peter Pan nella versione Disney.  Nasce come spettacolo teatrale, di questo universo incantato che conobbe un successo clamoroso, e quindi una lunga serie di adattamenti, teatrali. Valga come esempio Peter Pan – spettacolo teatrale (GB, 1904), con Nina Boucicault (Peter Pan), Gerald du Maurier (Capitan Hook), Hilda Trevelyan(Wendy). – Nella produzione originale londinese, apertasi il 27 dicembre 1904 al Duke of York Theatre, il ruolo del protagonista maschile fu affidato all’attrice Nina Boucicault, figlia del drammaturgo Dion Boucicault. Il successo fu così clamoroso che l’opera fu ripetuta per ben 105 rappresentazioni fino al 5 aprile 1905. Nella versione odierna è Il rock di Bennato!  è quello che scandisce i ritmi dello spettacolo; la nostra intervista alla protagonista Carlotta Sibilla che interpreta il ruolo di Peter Pan: la sue prime parole sono un per un pensiero a Napoli; “Sono moto felice di essere in questa città! “ Ci racconta questo personaggio del mondo delle fiabe e le difficoltà incontrate? Difficoltà relative….Sono molto vicino a questo personaggio; sono un maschiaccio da sempre. Sono sempre abbastanza una monella. Incarno proprio il bambino che non cresce mai! Mi sento a mio agio mi sento strafelice di rappresentare il personaggio. Un personaggio ideale per tutti sia grandi che piccoli d’età rappresentato con film, romanzi e altro! C’è di tutto! C’è in ognuno di noi l’idea di Peter Pan. Nell’immaginario è una favola che ben si adatta al palcoscenico con una grande energia? Grazie alle musiche di Bennato; simo onorati d’averlo conosciuto, ci ha accompagnati alla nostra prima. Ci dice qualcosa in più su questo incontro con un big della musica partenopea e non solo?  È grazie alla sua musica se anche gli adulti si appassionano a noi sul palco! Una favola per tutte le età? Non solo per i bambini… quasi come se si invertisse il ruolo? Lo spettacolo è rivolto sia ai bambini che ai grandi; è questo il nostro intento!  Per un sogno verso l’isola he non c’è! Alla fine ci riusciamo. Non solo interpretiamo i bambini….. è un sogno realmente!

 

 

Antonio Romano

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.