NAPOLI, 17 GEN – Beni per 700 mila euro, tra cui un’impresa individuale, un appartamento e un box, sono stati sequestrati a Pasquale Puca, di 51 anni, ritenuto leader dell’omonimo clan operante nel comune di Sant’Antimo (Napoli).

    Il provvedimento è stato eseguito dalla divisione Polizia anticrimine della Questura di Napoli in esecuzione di un provvedimento della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Napoli. Puca, arrestato nel 2009, è attualmente detenuto nel carcere di L’Aquila,cronaca campania radio piazza news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *