Quotidiano di informazione campano

Napolitano al Gambrinus, gli offrono ginseng ma prende caffè: «2013 in salita»

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

NAPOLI – Sole o pioggia, il 2 gennaio, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano prende il suo caffè al Gambrinus di Napoli. L’ha fatto anche quest’anno, in occasione della breve vacanza partenopea con la moglie Clio, dopo aver lasciato a mezzogiorno Villa Rosebery e fatto visita al prefetto Francesco Musolino. Da Palazzo di Governo allo storico locale il passo è stato breve. Borsalino nero, cappotto blu come la camicia e poche parole ma di incoraggiamento per i napoletani: «Spero nel meglio soprattutto per Napoli». GINSENG? «NO GRAZIE, UN ESPRESSO» – Napolitano non si è lasciato sedurre da varianti esotiche in fatto di caffè. I proprietari del Gambrinus, visto il freddo, hanno offerto a lui e alla signora Clio una bevanda al ginseng ma il presidente ha gentilmente declinato per rivendicare il suo espresso doc.
«UN ANNO DI CRESCITA» – «Ho parlato tanto l’altra sera, cosa potrei aggiungere?» ha detto poi ai giornalisti facendo riferimento al suo messaggio di fine d’anno. Ma non si è sottratto a un auspicio. «Mi auguro – ha detto – che il 2013 sarà un anno in salita, di crescita». E poi: «Rivolgo un augurio speciale a Napoli ed ai napoletani».RICORDANDO IL CAFFE’ SOSPESO – E il «Caffè Gambrinus» non si è lasciato scappare l’occasione dell’ennesimo passaggio di lustro e ha esposto subito le tazzine dalle quali il presidente ha sorbito il suo caffè. I proprietari del locale frequentato anche da Gabriele D’Annunzio, i fratelli Antonio ed Arturo Sergio, le hanno conservate subito dopo la consumazione della coppia presidenziale.
Con i signori «Gambrinus», Napolitano si è informato della situazione economica della città e delle nuove abitudini dei frequentatori del locale che si affaccia su piazza Plebiscito. Argomento della conversazione anche il «caffè sospeso», ovvero i caffè pagati da chi può a vantaggio di chi non può, una sorta di ammortizzatore sociale di antica tradizione. La pratica non si è mai interrotta e tra coloro che oggi offrono i «caffè sospesi» al Gambrinus c’è il presidente del Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis. 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.