Quotidiano di informazione campano

“Io, nella terra dei fuochi” riscuote successo al Salone del Libro di Torino con protagonista “Pulcinella” Angelo Iannelli

0

Lo scorso 14 Maggio, al Salone Internazionale del Libro di Torino, presso lo stand di Albatros, da Adriano Fiore, Direttore Editoriale Albatros Edizioni e Vicedirettore Albatros Magazine, è stato presentato il romanzo “Io, nella Terra dei Fuochi” dell’inesauribile Angelo Iannelli, con rituale firma d’autore. Relatori, Lucia De Cristofaro, Giornalista, Scrittrice e Presidente Albatros Edizione e Carmelo Cossa, Poeta e Scrittore. Il romanzo racconta la storia di una terra, dei suoi profumi, delle sue bellezze, tradizioni e storie capaci di intrecciare presente e passato a doppio filo, di fronte a un delitto, a una catastrofe evidente quale è la Terra Dei Fuochi. Iannelli, partendo dall’esperienza vissuta in prima persona, ha provato a raccontarla e a combatterla con le armi dell’arte, della denuncia e della memoria, interpretando da anni la maschera di Pulcinella. Nella sua opera letteraria è di scena il triangolo della morte (Acerra – Nola – Brusciano) dove si continua a morire ancora di tumore. L’occasione è stata propizia per promozionare il libro dell’artista del nolano , che non ha fatto mancare la speranza della sua terra, della sua gente, ovvero l’altra faccia di chi rivuole la Campania nuovamente “Felix”.

Il libro è stato molto apprezzato presso lo stand Albatros dai tantissimi visitatori provenienti da tutto il mondo, recatisi a Torino per visitare i tre padiglioni con i molteplici stand. Numerosi i lettori che si sono fermati a colloquiare con l’artista che ha indossato il camicione bianco e la maschera nera di Pulcinella, lanciando il suo grido di dolore e di speranza per l’ambiente, nella convinzione che “Il problema non è solo della Campania, il problema è di tutta l’Italia e di tutti noi. Non siate indifferenti e non vivete nell’omertà, non siate ciechi e sordi; dobbiamo essere tutti responsabili!”. Parole che non sono passate inosservate, bensì apprezzate con scroscianti applausi dai tantissimi presenti.

L’autore asserisce: «E’ un’emozione incredibile quella che si prova a presentare il proprio libro al più grande salone internazionale del mondo; ogni anno un’esperienza diversa. Tanti i personaggi del mondo dello spettacolo che l’autore ha incontrato e coi quali ha scambiato alcune battute sulla comune passione artistica. Tra i tanti ricordiamo Pippo Baudo, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Samantha Cristoforetti, Peter Fill, Lilli Gruber, Luca Bianchini e tanti altri.

Il 19 prossimo, la sua opera letteraria sarà oggetto di studio nella Biblioteca Comunale di Salerno a Villa Carrara per il “Maggio dei libri”. Subito dopo con gli studenti del Liceo Statale Alfano I, presso l’Istituto Rossi Manlio Doria di Marigliano (NA) e infine a Brescia, dove si presenteranno ancora nuove emozioni per il vulcanico e instancabile “Ambasciatore del Sorriso”.

Il messaggio di speranza per il territorio, del Pulcinella moderno Angelo Iannelli, è stato presentato già su Rai Due nel programma Eat- Parade e su Rai Tre nella rubrica “Lo scaffale”. Ha esordito a Salerno durante le luci d’artista presso la prestigiosa Accademia Internazionale “Alfonso Grassi” e successivamente in quel lembo di terra martoriata dai roghi e rifiuti tossici e interramenti, cioè a Caivano, nel Parco Verde, secondo il progetto” Ambiente e Legalità”, con la scuola IC3.

L’autore non si è fermato, anzi è sceso in campo in prima persona , ha indossato la maschera di Pulcinella, ruolo che lo caratterizza al ritmo di una Ferrari che non conosce sosta ne ostacoli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.