Quotidiano di informazione campano

Niente scherzi in spogliatoio Balotelli

Calcio radio piazza news

0

Niente scherzi e goliardate in spogliatoio. Per prevenire nuovi atteggiamenti bizzarri c’è anche questo divieto nel codice di comportamento siglato da Mario Balotelli assieme al contratto che lo lega al Milan per la prossima stagione. Oltre al divieto di fumare, rivelare sui social informazioni legate all’attività del club e della prima squadra e a disposizioni sul look, fra le norme accettate dall’attaccante e mutuate dal codice di comportamento dell’Aeronautica militare dagli avvocati Leandro e Lorenzo Cantamessa, padre e figlio, c’è anche – secondo quanto filtra – la proibizione di mettere in atto comportamenti scherzosi in grado di minare la serenità e la coesione del gruppo.

Giallo Balotelli, su social addio a Liverpool – Mario Balotelli saluta il Liverpool su Facebook, dice “grazie per il tempo e l’opportunità concessi”, promette di “tifare per voi in ogni competizione… a meno che non affrontiate il Milan” e si lascia scappare che “non è un arrivederci ma piuttosto un addio”. Poco male, se non fosse che ufficiosamente (manca ancora un comunicato ufficiale) al Milan è tornato in prestito secco, che con il Liverpool ha un contratto fino al 2018, che il Liverpool ancora paga parte del suo stipendio, e che ha appena firmato un codice comportamentale che include disposizioni sull’uso dei social network. Probabilmente l’attaccante sa che, dopo l’ultima tormentata stagione, al Liverpool non ci sarà più spazio per lui, e che in un modo o nell’altro il suo agente, Mino Raiola, l’estate prossima gli troverà una sistemazione. Ma il suo post dà adito a rumors, c’è chi parla quanto meno di gaffe. Al momento Balotelli non sembra rischiare la prima ammenda della nuova avventura milanista. Sempre che la società ritenga il suo messaggio su Facebook – corredato da una foto in cui, con indosso la tuta del suo sponsor, firma il contratto a Casa Milan assieme al suo avvocato, Vittorio Rigo – una semplice libera espressione del pensiero, e non una violazione del divieto di rivelare sui social informazioni legate all’attività del club e della prima squadra, e delle imposizioni sull’abbigliamento ufficiale. Decidono Adriano Galliani e Sinisa Mihajlovic, alla luce del codice comportamentale (mutuato da quello dell’Aeronautica militare dagli avvocati Leandro e Lorenzo Cantamessa, padre e figlio) sottoscritto da Balotelli assieme al contratto di un anno con il Milan. Fra i divieti ci sono anche quello di fumare e di mettere in pratica scherzi o goliardate nello spogliatoio che possano minare la serenità e la coesione del gruppo. “Mario l’ho visto serio, viene a riprendersi una rivincita perché sappiamo che è stato un anno molto difficile per lui a Liverpool. Ci può dare una grande mano”, garantisce Cristian Zapata, che sabato contro l’Empoli sostituirà lo squalificato Rodrigo Ely al centro della difesa. Per Balotelli si profila la prima convocazione e un posto in panchina, salvo sorprese. Non gioca una partita dal 28 aprile, ma nei primi allenamenti ha mostrato una discreta forma e Mihajlovic studia come inserirlo nelle rotazioni con Bacca e Adriano. La sosta aiuterà l’ormai ex Liverpool a entrare in condizione, mentre per il Milan i prossimi giorni serviranno a completare la rosa. A Mihajlovic serve un centrocampista: Witsel costa ancora troppo, allora si cerca un’occasione sul mercato e potrebbe riprendere la trattativa per Soriano con la Sampdoria. Intanto Paletta è vicino all’Atalanta e anche Matri è destinato alla cessione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.