Quotidiano di informazione campano

Nocera Inferiore, e sala operatoria diventò un ring

0

E’ impensabile un comportamento del genere, come quello raccontato dall’ articolo di Coppola Rosa su Corriere del Mezzogiorno; sala operatoria? o sala del Purgatorio? ma!! ai posteri l’ardua sentenza!  jkSALERNO – Umberto I di Nocera Inferiore, una decisa scazzottata tra medico e infermiere che ha visto quest’ultimo avere la peggio e finire in pronto soccorso, con ferite lacero-contuse al labbro. Il tutto senza il minimo riguardo per la paziente, sul lettino in attesa di essere operata. Una situazione assurda, verificatasi nel blocco operatorio, quello neurochirugico, dell’ospedale, innescando una indagine interna. Il «match» ha avuto luogo giovedì, nel primissimo pomeriggio, e ha visto protagonisti un giovane medico neurochirurgo e un paramedico, entrami impegnati in un delicato intervento. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, l’infermiere avrebbe «inquinato» il lettino operatorio scatenando l’ira del camice bianco.LE FERITE – Inutili le spiegazioni del paramedico invitato a lasciare la sala operatoria. Un sollecito non raccolto che ha causato la decisa reazione del dottore che ha ingaggiato una vera e propria scazzottata culminata con una testata sul labbro dell’infermiere. Soccorso, il ferito è stato medicato in emergenza prima in ambulatorio poi per un approfondito esame alla bocca e ai denti. Il giovane professore, solo in mattinata, ha deciso di farsi refertare il dito. I vertici ospedalieri hanno avviato una indagine interna per cercare di capire come si siano svolti i fatti e adottare gli opportuni provvedimenti. Fatto sta che la stessa sala operatoria ha già ospitato in passato un episodio simile: sul «ring» improvvisato lultima volta a fronteggiarsi cerano medici e anestesisti. fonte- rosa coppola corriere del mezzogiorno

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.