Quotidiano di informazione campano

Nola – La caccia al tesoro organizzata da Radio Antenna Campania e la Gazzetta Campana – 34 edizione.

0

Nola – Grande entusiasmo e partecipazione dai ragazzi ai più adulti. Si tratta del gioco della caccia al tesoro organizzato per distinte categorie organizzato da Radio Antenna Campania e la Gazzetta Campana. In piazza Duomo, presente il direttore dell’emittente Antonio Napolitano con una postazione mobile con gazebo, si sono dati appuntamento e organizzate le varie squadre. L’evento è stato dedicato, in memoria, a Francesco Zanella che tutti conoscevano, secondo il gergo dialettale, come Ciccio ‘o Botolo e Raffaele La Gatta.  Tornando alla gara in questione; a tutti i concorrenti è stato data una maglietta bianca che riportava, a chiare lettere, l’evento. Un cappellino, inoltre, è stato consegnato al capogruppo di ogni squadra. Si sa che la caccia al tesoro è un gioco di società in cui i concorrenti, organizzati in squadre oppure singolarmente, devono trovare determinati oggetti nascosti o rispondere a determinati requisiti. Il gioco si può svolgere in ambiente chiuso oppure meglio in spazi aperti, anche di estensione urbanistica, come nel caso: l’area in questione rientrava nel centro storico di Nola. Ai partecipanti è stata data l’opportunità di servirsi di mezzi quali la bicicletta da utilizzare per le vie del centro storico. In effetti si è trattato di reperire alcuni oggetti, immagini e quant’altro. L’elenco ha compreso determinati quiz riguardanti l’area nolana; in tal modo si doveva rispondere alla domanda tipo “ quado è nata la prima radio libera?”. Gli altri quesiti erano tutto impostati nello stessa procedura: un interrogativo riguardava la festa dei Gigli; e la poesia di un noto poeta popolare del passato; in particolare  un quesito riguardava il reperimento di un garofano; una cosa tutt’altro che facile dato che, pare, non sia stagione. I concorrenti hanno, comunque, rimediato portando un garofano finto di quelli usati per uso ornamentale e del tutto simili a quelli veri. Alla fine premiazioni, in un clima di festa con i bambini spesso incontenibili per l’eccessivo entusiasmo, per i partecipanti con coppe e targhe ricordo e belle medaglie per tutti quelli non rientranti nelle prime categorie.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.