Quotidiano di informazione campano

Nola – Celebrata, di recente, la ricorrenza dell’eccidio di Nola – 73 ° anniversario

0

Nola – Dopo la deposizione della collana d’alloro, è stata ricordata la giornata dell’11 settembre. Fu la prima strage nazista compiuta in Italia.  Un  delle più gravi avvenute nel sud . Nel 1943 a Nola erano presenti il Distretto militare situato presso la reggia Orsini, oggi sede del tribunale. Inoltre  erano presenti  le truppe del 12º Reggimento di Artiglieria. I fatti storici risalgono dopo lo sbarco di Salerno, avvenuto il 9 settembre;  l’armata Kesselring decise di convogliare tutte le forze utilizzabili verso Nola, in modo da organizzare la difesa. I tedeschi  tentarono di disarmare dei soldati italiani e al loro rifiuto accadde l’irreparabile. Subito dopo i soldati italiani decisero di inviare una delegazione presso le truppe tedesche a Nola. Nonostante i militari italiani fossero disarmati e sventolassero un insegna bianca i tedeschi aprirono il fuoco. Uno dei militi italiani rimase ucciso. Il giorno dopo la divisione corazzata Goering giunse nella piazza antistante la caserma italiana e, nonostante la strenue e coraggiosa resistenza degli italiani, disarmarono le truppe. Successivamente fecero uscire fuori tutti i soldati e fucilarono  10 ufficiali. Tra loro venne fucilato anche il tenente Enrico Forzati, che venne insignito della medaglia d’oro al valor militare. Qualche giorno dopo venne ucciso anche il civile Gaetano Santaniello che pare avesse compiuto un sabotaggio . Il 1º ottobre i nolani riuscirono a prendere le munizioni conservate e fronteggiarono le truppe tedesche. Ricordato quel giorno, domenica scorsa, con una messa celebrata in una chiesa nolana; la chiesa del Gesu’, erano presenti alcune autorità, e l’assessore del comune di Nola, Cinzia Trinchese. Erano, inoltre, presenti alcuni diretti discendenti, familiari di alcune vittime italiane, per ricordare quella sanguinosa pagina storica; per riproporre, se ancora c’è né fosse bisogno, l’assurdità della guerra. Tra gli altri era presente Umberto Santino autore di un libro sull’argomento; emblematico quanto il libro riporta sulla copertina: un immagine tratta da un quadro di Francesco Goya in riferimento ad una guerra d’indipendenza “ Il 3 maggio 1808”. Il titolo del volume, si sta organizzando, a breve, la sua presentazione ufficiale,  è “La strage rimossa – Nola 11 settembre 1943”.

A.R.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.