Quotidiano di informazione campano

Nola – Celebrazioni del Bimillenario Augusto – Si è svolto il corteo funebre dell’ imperatore

ANTONIO ROMANO PER RADIO PIAZZA EVENTI

0

Nola – Uno spettacolo teatrale che è partito dall’antico Anfiteatro Laterizio per poi proseguire, in forma di corteo di figuranti, fino in piazza Duomo. Consenso di pubblico che ha apprezzato l’iniziativa.  In scena gli ultimi attimi di vita di Augusto, le ultime parole pronunciate dall’imperatore romano prima di  emanare l’ultimo respiro a Nola tra le braccia di sua moglie Livia; era il 14 d.c.. Lo spettacolo è inserito nel programma di SettembreArte – Per Avgvsto bimillenario della morte del primo Imperatore Nolo 14 d.c – 2014. La frase pronunciata sul letto di morte e contenuta nella biografia “Vita di Augusto” scritta da Svetonio, da il titolo allo spettacolo itinerante portato in scena dall’associazione culturale Nartea di Napoli. Si è trattato della rievocazione del corteo funebre dell’imperatore cui hanno preso parte alcune associazioni: a far gli onori di casa l’associazione “ Meridies” con il loro Presidente Michele Napolitano e  i legionari dell’associazione “Villa Adriana Nostra” di Tivoli. Quest’ultimi hanno preso parte, alla suggestiva manifestazione, con costumi d’epoca: armature, fedelmente riprodotte, di antichi guerrieri romani formate da spade e grossi scudi, elmi e quant’altro per una perfetta rielaborazione storica. Un modo come un altro per riscoprire le origini storiche e per una rinnovata riflessione sulla nostra storia antica. Uno spettacolo inedito scritto e diretto da Febo Quercia, art director di NarteA. Il titolo dello spettacolo itinerante  che  è  “ La commedia è terminata, applaudite” deriva da una locuzione latina tratta da uno scritto di Svetonio in “Vita di Augusto”, e pronunciata dallo stesso Imperatore sul letto di morte. “Oltre Svetonio, tra gli autori consultati nella ricerca di fonti storiche utili per la stesura della pièce teatrale ho considerato anche Tacito e Cassio Dione”  spiega lo stesso Febo Quercia, direttore artistico di NarteA, “incorrendo spesso in versioni eterogenee riguardo le possibili cause di morte dell’Imperatore”. Attraverso l’interpretazione degli attori dell’associazione Nartea di Napoli : Roberto Albin che ha interpretato il ruolo di Augusto usando, in scena, quasi come una maschera funebre, del colore bianco sul viso, Katia Tannoia, Antimo Casertano e infine Peppe Romano, lo spettacolo itinerante “Acta est fabula, plaudite!” ha proiettato il pubblico direttamente, nel passato, nella “storia” della fine del “principe romano” nel 14 d.C.

A.R.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.