Quotidiano di informazione campano

Nola – Chiesa dei Santi Apostoli – Centro Studi Alcide De Gasperi – Presentato il quarto volume della Rassegna Stampa sull’archeologia dell’area nolana dal 2014 al 2018.

RADIO PIAZZA EVENTI

Nola – Nella storica cornice della chiesa dei Santi Apostoli, datata XVI secolo, Luigi Fusco maresciallo della Guardia di Finanza in congedo, ha presentato il quarto volume della rassegna stampa sull’archeologia dell’area nolana dal 2014 al 2018. Notevole consenso del pubblico per l’iniziativa. Un libro che raccoglie articoli riguardanti la storia del territorio nolano; una testimonianza millenaria resa visibile da siti d’interesse archeologico; È il caso del villaggio preistorico, degli scavi riguardanti l’antico anfiteatro di diversi punti in cui sono emersi resti storici. Un’opera originale, un paziente e certosino lavoro di ricerca che raccoglie 194 articoli delle principali testate giornalistiche delle quali 24 nazionali e locali, nonché quotidiani, riviste mensili e settimanali, per riportare in un grosso volume stampato dallo stesso autore. Sono trascorsi ben 20 anni dalla prima raccolta di notizie che riguardano l’archeologia dell’area nolana. Il volume in presentazione è una testimonianza, un’evoluzione, in un certo senso, del luogo intorno all’argomento! Un ritratto di vita del territorio fatto di mille sfumature, di nuove prospettive, che restituiscono freschezza e vivacità alle immagini della memoria.  Attraverso la raccolta delle testimonianze emerge chi ha saputo denunciare, suggerire, ammonire. L’impegno e la speranza di preservare le testimonianze del passato richiedono una maggiore consapevolezza dell’inestimabile valore del lascito. Alla presentazione del volume, edito dal Centro Studi Alcide De Gasperi, sono intervenuti oltre all’autore, Giuseppe Bianco, Presidente della Pro Loco Nola città d’arte, Pasquale Gerardo Santella, Antonia Solpietro, Responsabile dell’ufficio dei Beni Culturali Diocesi di Nola, una rappresentante dell’ArcheoClub di Nola e infine Angela Sorrentino, Archivista. Ha Coordinato l’incontro Giovanni De Angelis. Per l’occasione è stata consegnata una targa ricordo ad Antonia Solpietro per il suo impegno presso l’ufficio dei Beni Culturali della Diocesi.  Ha ricordato nel suo discorso, Pasquale Gerardo Santella la vicenda del Villaggio preistorico e la chiusura del convento di San Angelo in Palco; argomenti sui quali si è soffermata l’attenzione della stampa. Una rassegna, a suo parere, informativa e educativa. Un duplice aspetto: da una conoscenza completa dei fatti del Patrimonio del territorio mostrante la loro bellezza d’altro il denunciare il degrado dovuto all’incuria dei cittadini e istituzioni. Una presa di coscienza dei Beni Culturali che possono essere volano di sviluppo. Luigi Fusco maresciallo della Guardia di Finanza in congedo, autore del volume, ha concluso con un discorso la manifestazione; tra altro è emersa, anche nelle conclusioni, la questione villaggio preistorico. Tempo fa fu scoperto a Nola un villaggio preistorico dell’età del bronzo; dopo gli opportuni scavi e studi purtroppo la falda acquifera salì di livello invadendo i preziosi resti; non si trovò altro sistema non fu possibile altra soluzione tecnica se non interrare il tutto. Il fatto generò, all’epoca, numerose disapprovazioni! Dopo i ringraziamenti di rito, l’autore, ha ammesso, con una certa, pacata e severa ironia, a suo parere, alcune perplessità tendenti a una maggior attenzione verso il settore turistico – archeologico, in sintesi: “Costruire la memoria storica dell’archeologia nolana; si annega in uno stagno d’ipocrisia”. “La Soprintendenza ha realizzato il suo sogno seppellendo il villaggio preistorico; un atto di viltà! L’intelligenza dell’uomo ha permesso di costruire il tunnel del canale della Manica, il canale di Suez e altro; a Nola ci siamo ubriacati in un secchio d’acqua”. “Oggi il villaggio preistorico è stato coperto con notevoli spese ed è pieno di erbacce; c’è solo degrado; carenza di canali di comunicazioni”. “Questa terra e ferita e sono visibili le cicatrici.”. Il maresciallo Fusco ha invitato i presenti per la prossima Rassegna  Stampa; un ulteriore fatica culturale in preparazione la cui presentazione al pubblico è prevista per settembre; l’argomento in considerazione verte sul filosofo Aldo Masullo dal 1996 al 2019.

A.R.

?

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.