Quotidiano di informazione campano

Nola – Chiesa S.S. Apostoli -La storia di Nola in cartapesta con il maestro Leopoldo Santaniello

LA GAZZETTA CAMPANA EVENTI

Nola – La tradizionale Festa dei Gigli non avrà luogo, quest’anno. La comunità nolana di certo non dimentica la Festa; non si ferma affatto! Nella Chiesa S.S. Apostoli si è tenuta l’inaugurazione di una importante  manifestazione, in tema Festa dei Gigli, i tradizionali obelischi realizzati con  legno e cartapesta. Notevole il consenso di pubblico per l’iniziativa; La kermesse nolana è davvero una Festa Eterna; l’evento in collaborazione con Amministrazione Comunale e Fondazione Festa dei Gigli ha presentato la Mostra “La storia di Nola in cartapesta”, realizzata dal Maestro, Leopoldo Santaniello. Un progetto già avviato a Brescello (RE), nel Settembre 2019; con l’ambizioso obiettivo di promuovere la millenaria Festa nolana in ambito nazionale. L’evento inaugurale si è svolto secondo le disposizioni governative, in materia di contenimento dell’emergenza pandemia covid 19. Per la manifestazione sono stati previsti gli interventi di Gaetano Minieri Sindaco di Nola; l’Arch. Ferdinando Giampietro; L’ Assessore Beni Culturali, Nicola Agenziano, Carlo Fiumicino in rappresentanza dell’Associazione “Festa Eterna”. La mostra resterà a disposizione del pubblico fino al 30 giugno. È un’opportunità per la città di Nola nata dalla sinergia dell’amministrazione comunale con l’associazione “Festa Eterna” che è la promotrice dell’iniziativa e con la Fondazione Festa dei Gigli.  La mostra oltre le opere del maestro Santaniello si compone dei dipinti del fratello Ernesto già esposte nella città di Brescello; si ricorderà un celebre gemellaggio di Nola con quella che fu la città di Don Camillo. L’artista Santaniello, è noto, ha scoperto da giovanissimo la passione per la scultura e per l’arte in genere. Per la sua città ha realizzato opere in terracotta e cartapesta. Era il 10 agosto 2019 quando collocò la statua di San Lorenzo presso la Basilica di San Lorenzo Maggiore a Napoli. Nel periodo di Natale realizza lo storico presepe di cartapesta nolana presso la chiesa principale di San Gregorio Armeno. Un concetto fondamentale della sua arte è la sua personale convinzione riguardante le nuove tecniche e materiali; esempi come realizzazioni con il polistirolo sono discutibili. A suo parere è come dire che l’arte vada perdendo il suo significato simbolico trasformando le opere d’arte in ” opere senza anima”.

Screenshot_20210611-233257.jpgScreenshot_20210611-233257.jpg~106 KBVisualizza Download

Screenshot_20210611-233245.jpgScreenshot_20210611-233245.jpg~169 KBVisualizza Download

Screenshot_20210611-233249.jpgScreenshot_20210611-233249.jpg~173 KBVisualizza Download

Screenshot_20210611-233309.jpgScreenshot_20210611-233309.jpg~160 KBVisualizza Download

Screenshot_20210611-233325.jpgScreenshot_20210611-233325.jpg~205 KBVisualizza Download

Screenshot_20210611-233304.jpgScreenshot_20210611-233304.jpg~210 KBVisualizza Download

Screenshot_20210611-233314.jpgScreenshot_20210611-233314.jpg~131 KBVisualizza Download

Screenshot_20210611-233319.jpgScreenshot_20210611-233319.jpg~218 KBVisualizza Download

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.