Quotidiano di informazione campano

Nola, consiglio comunale statuto Fondazione Gigli: scontro Biancardi – Iovino

0

Nola – Altro tema affrontato dal consiglio comunale di questa mattina è stata la modifica dello statuto della Fondazione Festa dei Gigli. Si tratta di una modifica proposta dallo stesso sindaco Geremia Biancardi in relazione ai tre membri di nomina comunale. Lemendamento proposto va nella direzione di eliminare la parte relativa alla presentazione dei curricula vitae dei candidati. Il principio è che le nomine saranno di carattere fiduciario, fatte direttamente dal sindaco. Il nostro impegno ha dichiarato il sindaco Geremia Biancardi è quello di sganciare la festa dei Gigli dalla politica. Un impegno che vogliano onorare fino in fondo. Proprio per questo ha aggiunto il sindaco Biancardi credo che la nomina diretta del sindaco dei tre membri sia un segno di serietà in quanto identifica con precisione la responsabilità delle nomine, senza nascondersi dietro il voto del consiglio comunale. Inoltre va anche considerato che persone di alto profilo che potrebbero dare un contributo significativo alla promozione della Festa dei Gigli non sarebbero disposti a sottoporsi ad una sorta di selezione. La terna dei nomi che sto predisponendo è di alto profilo. Tra questi, vi sarà anche un magistrato per blindare qualsiasi la Festa, fornendole un timbro di garanzia anche alla luce delle tendenziose notizie a cui è stata sottoposta anche di recente. Ho contattato, dopo vari tentativi non andati a buon fine con altri magistrati di valore, Guglielmo Avolio, presidente della sezione penale del Tribunale di Trento. Avolio mi ha dato la sua disponibilità ed è in attesa del nulla osta da parte del Consiglio superiore della magistratura. La proposta del sindaco Biancardi ha però registrato il parere sfavorevole del dirigente di settore, larchitetto Giacomo Stefanile, ma soprattutto il voto contrario del consigliere di maggioranza (Pdl), Vincenzo Iovino. Sono fermamente contrario a questa proposta ha dichiarato Iovino . In questo caso si viola infatti il principio della trasparenza e si limita la partecipazione. Il sindaco si assume in toto la responsabilità della gestione della Festa, ma se il consiglio di amministrazione non dovesse dare i risultati che tutti auspichiamo, dovrà essere consequenziale a rassegnare le proprie dimissioni. Alla fine la proposta del sindaco Biancardi è passata con 17 voti a favore con il solo voto contrario del consigliere Iovino. Anche il consigliere Ambrosio con il suo gruppo ha votato in maniera favorevole.Ultimo tema affrontato dallassise odierna è stato quello inerente alla fuoriuscita di liquami da un tombino in località Castel Cicala. In questo caso il consiglio comunale, allunanimità ha fatto propria una proposta del consigliere Raffaele Giannini. In particolare, la delibera impegna il sindaco e lamministrazione laddove ne ricorrono i presupposti di legge di provvedere nella contingenza( anche verificando se vi sono nuove utenze allacciate alla vasca di contenimento), nel frattempo che sia sviluppato un progetto di risoluzione della problematica con la realizzazione, quanto prima, di un adeguata rete fognaria. Il capo relativo allilluminazione nelle strade

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.