Quotidiano di informazione campano

NOLA la rassegna stampa in campania la redazione in breve

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Tappezzano il paese di manifesti funebri ma il loro caro non è morto: “Falsa comunicazione dall’ospedale”. Scatta la denuncia

A Foggia il signo Fernando è ricoverato a 86 anni in gravi condizioni dopo aver contratto il Covid nella Rsa dove era ospite. Ma un errore dell’ospedale ha costretto la famiglia a preparare il funerale mentre l’uomo è ancora in vita

 

Foggia, sparatoria al termine di una lite in quartiere popolare: un ferito

Coronavirus, il bollettino di oggi 23 novembre: 22.930 nuovi casi. Le vittime sono 630. Superata la quota di 50mila morti

Eseguiti 148.945 tamponi, circa 40mila meno di ieri quando i nuovi positivi erano stati 28.337 e 562 i decessi. Rapporto positivi-test è al 15,3%. Calano gli attualmente positivi: ora sono 796.849, rispetto a domenica 9.098 in meno

Il Covid attacca convento e Rsa: due suore morte a Eboli, focolaio a Bracigliano

 

 

 

 

 

 

 

 

La pandemia non fa sconti a nessuno. Nel Salernitano il Covid – come titola il quotidiano “il Mattino” – torna a violare ospizi e convento. Tra i casi registrati ieri ci sono anche i 49 positivi di Bracigliano, legati prevalentemente al focolaio che si è acceso nella casa di riposo per anziani. A Eboli, invece, si piangono due suore del Cristo Re stroncate dal virus

Parrucchieri e barbieri, dal prefetto di Salerno ok agli spostamenti fuori ComuneIl via libera è arrivato anche dal prefetto di Salerno Francesco Russo. Su sollecitazione della Confederazione nazionale dell’Artigianato (Cna) l’orientamento da seguire è quello che consente spostamenti al di fuori del Comune di residenza, domicilio o abitazione per recarsi nei saloni di barbieri e parrucchieri in Comuni che siano contigui al proprio.

 

 

 

 

 

 

 

Nola, elezione Ente idrico Campano. Il sindaco Minieri “Mai rinnegata la battaglia per l’acqua pubblica. La mia convinzione e il mio impegno restano intatti”

Nola – Il sindaco di Nola, Gaetano Minieri, è stato eletto pochi giorni nel Consiglio di distretto Sarnese Vesuviano dell’Ente idrico Campano. La sua elezione è avvenuta in quota alla lista “Acqua tutela di tutti” nata da un compromesso tra vari partiti tra i quali il PD, F.I., Italia Viva, e Lega. Una circostanza che è valsa ad attribuirgli l’etichetta di essere un sindaco del Pd. Una definizione che Minieri, anche nelle ultime settimane, ha rifiutato definendosi un esponente della società civile prestato alla politica che guida un’ amministrazione dalla matrice civica. Accusa più pesante seguita all’ elezione al CDA dell’Ente idrico Campano è quella inoltre di aver rinnegato la battaglia per l’acqua pubblica.

Accusa che il primo cittadino dal suo profilo respinge con forza

Sono onorato della fiducia che mi hanno concesso i Sindaci eleggendomi nel consiglio di distretto Sarnese Vesuviano dell’Ente Idrico Campano.

Ho ritenuto opportuno mettermi a disposizione in prima persona per l’esigenza di assicurare alla città di Nola il dovuto riconoscimento istituzionale nell’Ente Idrico Campano, non per un ragionamento di parte né tantomeno in contrasto con i Comuni per l’acqua pubblica.

Sull’acqua pubblica non avevo e non ho dubbi: lo ribadisco ai cittadini nolani e al comitato civico che da ben quindici anni lodevolmente si batte per il bene comune.

Resto della mia opinione e coerentemente rispetterò quanto scritto nero su bianco nel programma elettorale e ribadito pubblicamente in più occasioni: il mio impegno nel consiglio di distretto Sarnese Vesuviano sarà quello di garantire a tutti i cittadini tariffe eque, nonché un servizio idrico improntato finalmente all’efficienza, alla trasparenza e alla qualità, lavorando in rete insieme agli altri Comuni per il superamento dell’attuale gestione GORI.

La difesa del valore pubblico dell’ acqua, così come per tanti altri colleghi, è un obiettivo da affrontare in maniera pratica e rendere concreto un miglioramento dai servizi alle tariffe.

La dimostrazione della mia coerenza e della mia concretezza è stata già manifestata allorquando nella precedente ondata epidemica, ho chiesto ed ottenuto dal gestore la sospensione dei distacchi per morosità e l’ applicazione di un bonus idrico.

Continuerò ad impegnarmi, inoltre, per garantire alla città di Nola, tanto bistrattata negli ultimi anni, investimenti concreti con interventi di nuova realizzazione e di rifunzionalizzazione delle reti idriche e fognarie, per la potabilizzazione e la normalizzazione della pressione dell’acqua”.

Mi piacerebbe avere critiche costruttive per il bene comune e non critiche strumentali e di bassa lega, ho sempre dichiarato la mia disponibilità ad interloquire con tutti per la crescita della comunità”.

Minieri: a Nola niente scuola fino al 29 novembre

Tempo di Lettura: < 1 minuto A Nola scuole chiuse almeno fino al 29 novembre. Nonostante l’ordinanza del presidente della.

Dal 25 novembre la scuola primaria e dell’infanzia tornano in classe

CoronaVirus: la mappa dei contagi nel noalno [agg. 23 novembre 23.00]

CoronaVirus: la mappa dei contagi nel noalno [agg. 23 novembre 23.00]

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.