Quotidiano di informazione campano

NOLA: NEL PALAZZO DI CITTÀ ANCORA VELENI E AGGRESSIONI,

0

 Nola,Dopo la rissa che ha coinvolto l’assessore Simonetti e il consigliere Udc Parisi, ieri un’altro increscioso episodio nel Palazzo DI CITTÀ, e precisamente al secondo piano, sede delle Politiche Sociali. Protagonisti un cittadino, poi arrestato dagli agenti del commissariato di Nola e due dipendenti. L’accusa è quella di aggressione e lesioni a pubblico ufficiali. Non si è fatta attendere la reazione del sindaco Geremia Biancardi che in una nota stampa esprime solidarietà ai dipendenti coinvolti e all’intero ufficio. Al momento non è chiara la causa della rissa. Eppure le entrate per il pubblico al municipio è filtrato da addetti alla sicurezza. Ovviamente le politiche sociali è un settore molto visitato in una città dove numerose famiglie in precarie condizioni di disagio bussano alla porta di quest’ufficio per chiedere sussidi a aiuto. Altra questione sul tappeto è la villa comunale chiusa da novembre per la questione di alberi che dovrebbero essere abbattuti. Chiusura decisa dal sindaco per tutelare l’incolumità dei visitatori. L’abbattimento è decretato dagli agronomi della Federico II ma gli ambientalisti e l’opposizione in consiglio comunale chiede una controperizia per salvare questo polmone verde. Al momento la villa è off limits e molte persone, per di più anziane, si rivolgono alla nostra redazione lamentando che in città non ci sono altri luoghi di svago,CRONACA LOCALE PER RADIOPIAZZA NEWS

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.