Quotidiano di informazione campano

NOLA: SONO ANNI CHE SI PARLA DELLA CASERMA EX 48 BIANCARDI”Abbiamo un’ occasione storica per la riqualificazione dell’area”

0

Nola – “La caserma Cesare Battisti non è e non sarà mai di proprietà del comune. Abbiamo però un’ importante occasione per una riqualificazione della struttura”. Così il sindaco di Nola Geremia Biancardi ha precisato la circostanza insieme ad altri particolari relativi all’intera vicenda di piazza D’Armi e della sua prossima acquisizione al patrimonio comunale, nel corso della conferenza stampa convocata ad horas ieri mattina.

Il primo cittadino ha evidenziato come l’amministrazione stia lavorando ormai da oltre cinque anni al progetto di riqualificazione della piazza. Una annosa questione per decenni rimasta ad un punto morto e che dopo lunghi tavoli con il Demanio e grazie alle nuove opportunità previste dalla legge, pare stia giungendo ad un traguardo positivo.

Nel corso della conferenza stampa è stato sottolineato ancora una volta come piazza D’Armi, a parte una piccola porzione, e la Caserma Cesare Battisti non facciano parte del patrimonio comunale. In questi anni, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Biancardi, a partire dal suo primo mandato, ha lavorato affinché si potesse procedere ad un passaggio di proprietà.

Dopo lunghe trattative si è giunti ad un’intesa tra Comune e Demanio con due soluzioni distinte una per quanto concerne la piazza e l’altra per quanto riguarda la caserma.

Per la prima si è ottenuto il passaggio al patrimonio comunale a titolo gratuito con l’impegno di procedere ad un piano di riqualificazione. “A tal proposito – prosegue Biancardi – abbiamo come obiettivo quello di realizzare un parcheggio ed un’ ampio spazio verde”

Discorso diverso per quanto concerne la caserma Cesare Battisti. In questo caso, il Consiglio comunale già fissato per martedì prossimo procederà all’approvazione della destinazione d’uso della struttura in G2 ovvero categoria relativa ad attrezzature collettive, quindi può essere destinata a qualsiasi uso, fatta eccezione di abitazioni residenziali.

Un cambio di destinazione per rendere l’ex caserma maggiormente appetibile al bando di vendita che sarà promosso dal Demanio nella speranza di trovare un possibile acquirente. Al comune di Nola spetterà una percentuale sulla vendita: si tratta di una soluzione prevista da una recente legge che contempla questo tipo di utilità a quei comuni che collaborino alla vendita del bene a patto che procedano al cambio della destinazione d’uso ad un anno dall’entrata in vigore della legge stessa.

“E’ stato precisamente questo l’iter che abbiamo seguito – prosegue Biancardi – la proprietà della caserma resterà sempre in capo al Demanio ma la città di Nola avrà la possibilità di vedersi riqualificato un bene di straordinaria bellezza. E’ un’occasione storica – conclude la fascia tricolore – e proprio per questo mi auguro che l’opposizione non faccia mancare il proprio contributo per l’approvazione del provvedimento in discussione nel prossimo Consiglio comunale”. CRONCA NOLANA RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.