Quotidiano di informazione campano

Nola – Presentato il manifesto ufficiale della Festa dei Gigli 2018; lavoro realizzato da Sarah Riccio

NOLA RADIO PIAZZA EVENTI FESTA DEI GIGLI 2018

Nola  – Un  manifesto ufficiale per la  Festa. È un opera realizzata da Sarah Riccio, allieva del triennio di Grafic design e comunicazione pubblica dell’Accademia di Belle arti di Napoli. All’evento, che ha avuto luogo nel Museo Archeologico, erano presenti, oltre la pubblico accorso numeroso, al tavolo dei relatori: Cinzia Trinchese, Vicesindaco e Assessore ai Beni Culturali del Comune di Nola, Don Lino D’Onofrio, Consigliere della Fondazione Festa dei Gigli, il professore Francesco Manganelli, studioso e antropologo e in qualità di moderatore Antonio D’Ascoli, giornalista. Sono inoltre intervenuti Vittorio Avella, Il Sindaco di Nola Geremia Biancardi, il direttore del museo Franzese a far gli onori di Casa. Si tratta dell’esperienza di collaborazione tra l’Accademia di Belle arti e la Fondazione Festa dei Gigli.  È molto importante questa sinergia tra istituzioni finalizzata alla crescita dei territori e alla valorizzazione degli stessi. Il manifesto vincitore è stato scelto da un’ apposita commissione tra 45 elaborati, conseguenza di un concorso.  L’immagine che rappresenterà la prossima edizione della kermesse riproduce in modo sintetico ed efficace la simbologia della Festa:  figure geometriche di gigli quali macchine da festa, figure stilizzate, che si disegnano su di un fondo bianco; i colori alquanto riposanti dell’azzurro e la grande vivacità del giallo! Scelta di colori non casuale ma quale conclusione finale di un lavoro di ricerca. Non mancano dei riferimenti a quello che è l’interessante struttura lignea dei gigli quali obelischi di legno. Si è detto: “Questa Festa esprime un forte senso di aggregazione attraverso un sistema di tradizioni che annualmente si rinnovano anche grazie a linguaggi contemporanei“.  E ancora: “La bellezza di ogni singolo lavoro ha reso ardua la scelta del soggetto vincitore. Quello che più colpisce  è stata la volontà dei ragazzi in concorso di conoscere la storia della festa nolana. Si è pensato di  dare rilievo visivo  a tutti i progetti. Pertanto, nel museo archeologico di Nola, verrà allestita, a partire dal mese di giugno, la mostra di tutti gli elaborati presentati. Un manifesto, quello scelto, simbolo importante; alla manifestazione era presente l’autrice dell’opera Sarah Riccio. È il caso di ricordare La Festa dei Gigli 2013 gode del sigillo del patrimonio immateriale dell’Unesco, pertanto l’immagine grafica farà bella mostra di sé negli ambienti culturali opportuni e sicuramente nei  circuiti internazionali.

A.R.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.