Quotidiano di informazione campano

Nola – Sala dei Medaglioni del Vescovato, convegno dei Lions Clubs: ” Dalla paura dell’altro al coraggio del dialogo”. Ospite dell’incontro Padre Ibrahim Faltas.

RADIO PIAZZA EVENTI

Nola – Si è parlato di accoglienza e integrazione per costruire una speranza nella Sala dei Medaglioni del Vescovato. Notevole consenso per l’iniziativa. Un convegno organizzato dai Lions Clubs  International Distretto YA del quale è governatore Nicola Clausi e dai Lions Club Nola ” Ottaviano Augusto” del quale è Presidente Michela Rega. Un momento importante per riflettere sul nostro tempo; prima dello svolgersi dei lavori del Convegno si è proceduto al rituale del suono di una campana; il medesimo rituale si è tenuto alla conclusione degli stessi.  Erano presenti: Antonia Solpietro, Direttore ufficio Beni Culturali Diocesi di Nola; Salvatore Napolitano, Presidente IV zona Distretto Lions 108 YA; Mariano Lebro, Presidente II Circoscrizione Distretto Lions 108 YA. L’incontro culturale è stato moderato da Pellegrino Sirignano, Responsabile del Service II Circoscrizione. È intervenuto per un indirizzo di saluto il Sindaco di Nola Gaetano Minieri. Al tavolo dei relatori si sono succeduti gli interventi di Teresa Spadaro vice Presidente MEIC Nola; Mons. Francesco Iannone, Direttore Istituto Superiore di Scienze Religiose Nola Acerra; Padre Ibrahim Faltas OFM, Direttore della Terra Santa School di Gerusalemme. Le conclusioni sono state affidate a Nicola Clausi, Governatore Distretto Lions 108  YA. Padre Ibrahim Faltas è stato l’ospite d’onore; un personaggio di rilievo: come si sa, è un francescano Egiziano, è divenuto parroco di Gerusalemme; laureato in Filosofia, Teologia. Un frate che è noto anche per un episodio, una complicata esperienza, accaduta alcuni anni fa, la seconda intifada: la vicenda si colloca nel conflitto tra Israeliani e Palestinesi; l’assedio armato alla Basilica della Natività; era l’anno 2002. Una drammatica situazione risolata col dialogo verso quella condizione inestimabile che è la pace, la riconciliazione. Un episodio che occupò le prime pagine della cronaca: 39 giorni, tanto durò, quell’assedio; un episodio terribile; per gli assediati mancavano viveri di prima necessità; cibo, acqua, elettricità.  È autore di un libro a riguardo. Nel suo intervento Padre Ibrahim Faltas, ha raccontato la sua esperienza, ha posto l’accento sulla necessità del dialogo e amicizia tra le parti; non importa la confessione religiosa professata, cristiana oppure musulmana, o le proprie convinzioni: contrariamente a quanto si potrebbe credere è possibile, specie per le giovanissime generazioni, educare alla pace! Padre Ibrahim Faltas ha portato questa testimonianza in una realtà sì difficile ma che si può affrontare con il dialogo.
A.R.

20200125_181556.jpg20200125_181556.jpg~155 KBVisualizza Download

20200125_193848.jpg20200125_193848.jpg~

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.