Quotidiano di informazione campano

Nola, SEL:sconto di poteri sull’Agenzia di Sviluppo

0

 Libertà dellarea nolana interviene in modo caustico nel dibattito intorno alloperato dellAgenzia di sviluppo dellarea nolana: Registriamo con favore e un pizzico di stupore le polemiche di questi giorni. Non cè che da rallegrarsi del fatto che finalmente persino la destra abbia deciso di mettere un freno a questo andazzo indecente ironizza Nicola Di Mauro, segretario del partito di Vendola nel territorio nolano Da sempre SEL è stata più che critica con loperato dellAgenzia, che da ente strumentale ha ampliato a dismisura i propri poteri, fino a diventare protagonista assoluto persino della programmazione e della gestione delle politiche sociali dellarea nolana. Il danno per i cittadini è stato enorme, perché si sono sottratte risorse destinate a disabili, emarginati, famiglie in difficoltà, donne e uomini in condizioni di sofferenza di vario genere.
La nota di tutto il partito di via Fonseca è dura: LAgenzia non ha creato sviluppo per larea nolana, questo è evidente anche a un cieco, anzi ha contribuito ad affossare il nostro territorio. Eppure SEL sente puzza di bruciato nel fumo alzato nelle settimane passate: Il dibattito è peloso e un po ipocrita: la destra si sveglia dopo anni e critica la propria stessa creatura perché non è efficiente. È facile immaginare che attorno allAgenzia si stia consumando un feroce scontro di potere interno al blocco di governo nolano: la posta in gioco è la gestione della più precisa e meglio oliata macchina di clientele che si ricordi in tempi recenti.
li enti locali e le partecipate continua la nota – sono in crisi, con la stretta alle spese imposte con cinismo e miopia dai governi Berlusconi e Monti, e le galline dalle uova doro come lAgenzia di sviluppo valgono doppio. Le consulenze, gli incarichi, le commesse e le mance a pioggia che nel corso di questi anni lAgenzia ha distribuito su preciso mandato della politica nolana sono le ultime leve che tanti papaveri possono usare per mantenere un consenso che non hanno saputo conquistarsi con la buona amministrazione. Dunque, nessuno racconti ai cittadini di un sussulto di dignità: quello che sta avvenendo è una rissa tra le fazioni della destra allo sfascio. Il peggio è che questo accade ancora una volta sulle spalle dei cittadini dellarea nolana.
Per parte nostra conclude la nota del partito – non staremo a guardare. Siamo perfettamente daccordo con chi critica loperato dellAgenzia di sviluppo e pienamente partecipi alle iniziative che il tavolo del centrosinistra ha deciso di mettere in campo. Per questo ai consiglieri comunali, di Nola e non solo, chiediamo meno chiacchiere e più fatti concreti: prendano atto della situazione e si adoperino per la liquidazione della società. Farebbero finalmente un regalo vero ai cittadini restituendo alla democrazia quella pioggia di denaro che nel corso di questi anni lAgenzia ha gestito in maniera opaca con vantaggi per i pochi soliti noti”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.