Nola – Il palazzo del Seminario Vescovile di Nola  è stata la scelta della sede per la premiazione del Premio Candelaio III edizione. L’evento si deve al circolo culturale Passepartout di cui è presidente Rita Curion e al lavoro di Rosa Barone e altri collaboratori. Un premio letterario il “Candelaio” che nasce, è il caso di ricordare, con l’obiettivo di avvicinare i giovani alla lettura suggerendo alle scuole testi che esulano dall’ordinaria programmazione didattica. Ospiti della, serata il gruppo musicale  “La posteggia napoletana di Claudio e Diana con il maestro Massimiliano Essolito al mandolino. Questi i premiati in questa edizione: Antonio Dikele Distefano per la casa editrice Mondadori, Giuseppe Catonella per la Feltrinelli, Chaimaa Fatihi, per la Rizzoli, Massimo Bisotti per la Mondadori, Gennaro Silvestro per la sua partecipazione alla serie televisiva “ I bastardi di Pizzofalcone”, Alessandro Cannavale, produttore con il cast “ Vieni a Vivere a Napoli”, la scrittrice attrice, Wanda Marasco, l’attore Massimo Andrei, il regista Francesco Afro De Falco e infine l’attore Arturo Sepe. La direzione letteraria è stata affidata alla Giornalista e scrittrice  Rai Cinzia Tani. La serata è stata presentata dalla Giornalista Autilia Napolitano e dall’attore Pino Labbate. Consenso di pubblico per questa manifestazione. Il premio è una sorta di trofeo, un disco in metallo con delle incisioni; una effige in ricordo del filosofo nolano Giordano Bruno realizzata in bronzo dalla fonderia Del Giudice Di Nola.

A.R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *