Francesco Caccavale, venerdì 5 Ottobre protestò per lennesima volta sul tetto della Casa Comunale di Nola, il giorno successivo, sabato mattina, fù processato per direttissima presso il Tribunale di Nola e rimesso poi in libertà, non è finita qui. Dopo ludienza Caccavale, si è recato allalloggio dove era stato sfrattato e ha rotto i sigilli per rientrare, ed è scattato nuovamente larresto e denunciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *